Recensioni
Payback - Don't break the bloodpact cd (Scarred For Life Records, 2005)

Monday 04 July 2005


Second scream per la all-star bénd capitolina che racchiude in sé dieci anni di storia punk-hc di Roma (fanno parte della connection - bada bene - affiliati provenienti in varia misura da Colonna Infame, DUAP, Bier Kampf, Force Field, Strenght Approach, Terminale Zero). Sicuramente il disco hardcore dell'anno, vuoi per la totale devozione al genere, vuoi per la semplice forza del confronto con qualsiasi altra sua riproposizione nostrana in chiave non troppo spaghetti (leggi: lasciando a casa i paragoni improbabili o inutili).
Don't break the bloodpact - che è anche il primo atto di autarchia totale da parte dei Payback, in quanto autoregistrato e (auto)prodotto dalla Scarred For Life di Mr. Damiano Costantini - ha il potere di riportarmi immediatamente alla mente l'atmosfera di una vecchia nastro-compilation ammericàna che a suo tempo ho letteralmente consumato: sto parlando, per chi ancora non l'avesse capito, dell'ormai leggendaria "New York City Hardcore", e questo la dice lunga sulle potenzialità e possibilità dei nostri, qui e fuori di qui.
Doppia voce e doppia chitarra per un effetto speculare e abrasivo; violenza sonora a base di stop-and-go e cavalcate mid-tempo che rimembrano ragionevolmente i migliori S.O.D.; qualità audio perfetta ed impeccabile (il mini-cd "Keep your friends close..." è stato un ottimo precedente in questo senso) per 9 pezzi dai testi antisociali ed anthemici, a volte retrospettivi (è il caso della mia traccia preferita, la motorheadiana "Our roots"). Dopodiché, se ancora non vi abbastasse, cover personalizzata di "Hard times" dei Cro Mags, ciliegina sulla torta e insieme tributo.

Non so e non voglio sapere in che direzione stia andando la scena hardcore oggi, ma so riconoscere l'attitudine che viene dal cuore, quando la vedo, e se altrove latita o è sbiadita o odiosamente millantata, qui è assolutamente evidente. Il consiglio della Lama è pertanto consequenziale; mandate immediatamente esaurito questo disco, ma attenzione (Oi! clonistoria docet): don't try to do this at home. Non fareste una bella figura.

[Simone]

Per contatti, o per avere il cd: payback@email.it




Questo articolo proviene da:
http://www.lamette.it

L'URL per questa news è:
http://www.lamette.it/modules.php?name=Live_News&func=LiveNewsView&nid=1000