Recensioni
After The Massacre - A future discarded to the bonepits (SOA Records, 2006)

Saturday 09 December 2006


Giorni fa, con la scusa del mercatino che si svolge ogni primo del mese (a Latina), il boss indiscusso della SOA Records mi ha fatto sapere che sarebbe passato per fare atto di presenza e pertanto mi ha detto di recapitarmi lì a mia volta, così avrebbe colto l'occasione per lasciarmi due nuovi cd appena usciti per la classica recensione sulla Lama! Ho sempre ammirato la sua etichetta, che ritengo tra le migliori in Italia: grazie al Petralia ho potuto conoscere tantissime ottime band e questa sua ultima produzione ne è la riprova!
Da Liverpool, per l'appunto, provengono gli A.T.M., ossia una piacevole novità in campo crust, con addirittura due voci femminili (e questa per me è una vera e propria sorpresa!). Musicalmente sono una via di mezzo tra la vecchia scuola crust a-la Disrupt e ulteriori influenze sulla scia di band svedesi del medesimo genere: in definitiva una bella mazzata in capa!!!

Copertina apribile in bianco e nero con testi ovviamente impegnati socialmente: dieci pezzi registrati da Bri dei Doom al 1 in 12 club con un'ottima qualità del sound! Gli After The Massacre sono sicuramente una grande scoperta, che consiglio vivamente a tutti quelli che seguono il genere crust ma anche a chi non lo segue (per un ottimo inizio!).

Anticipazione per voi affamati: in primavera può darsi che li vedremo dalle nostre parti!

[Sveden]

Per contatti, o per avere il cd: www.soarecords.it




Questo articolo proviene da:
http://www.lamette.it

L'URL per questa news è:
http://www.lamette.it/modules.php?name=Live_News&func=LiveNewsView&nid=1309