Recensioni
Alessandro Berselli - Storie d'amore, di morte e di follia (ARPANet, 2005)

Wednesday 24 January 2007


Perquel, interquel, sequel a "Né con te né senza di te" di Paola Calvetti. Che non ho letto. Ma il fatto non costituisce reato, dal momento che il romanzo di Alessandro Berselli vive di vita propria, o meglio, muore della morte che gli è più congeniale. La stessa Calvetti approva, e suggella con una lunga prefazione l'esperimento alchemico degli ex-personaggi redivivi. Storie d'amore, di morte e di follia è di fatto un noir organizzato in forma epistolare, tra frammenti di taccuino intimo e monologo interiore, con una focalizzazione soprendentemente mobile, dal momento che il punto di vista appartiene di volta in volta a un personaggio diverso man mano che la narrazione avanza per brani disposti non necessariamente in ordine cronologico. Una sorta di puzzle con i relativi tasselli da ricomporre.
L'impressione generale è che il personaggio di Gabriella, volutamente "pretty vacant" ed elegantemente disinteressato alla durata del sentimento, visto con lo stesso tenue rammarico con cui si guarda a uno strumento per cui non si è portati, sia all'involontaria origine di una catena di delitti passionali - di natura omo ed eterosessuale - che si protraggono per oltre trent'anni, affogando e ovattandosi nella malinconia di un circolo di esistenze irrisolte (Rebecca, Vera, Nicola, Francesco, Paola, la stessa Gabriella). 150 pagine che scorrono tra le dita con una rapidità sorprendente, senza il tempo di perdere il mordente o di stemperarlo in qualunque tipo di digressione narrativa.

Un esperimento interessante e fluido che la Lama consiglia senza remore a tutti gli appassionati del genere.

Alessandro Berselli - Storie d'amore, di morte e di follia, ARPANet, 2005, pp. 160, € 10.

[Simone]

Per contatti, o per avere il libro: www.conceptsbooks.it




Questo articolo proviene da:
http://www.lamette.it

L'URL per questa news è:
http://www.lamette.it/modules.php?name=Live_News&func=LiveNewsView&nid=1362