Recensioni
The Steaknives – We can’t stand this world E.P. 7’’ (Zodiac Killer Records)

Friday 04 April 2008


Vinile rosa e postproduzione elaborata in quel di Chicago per questa band capitolina totalmente devota al punk ’77 americano. A occhi e croce si direbbe che anche il circuito storicamente più underground dell’Urbe sia in totale fermento, e sono veramente dolente per il fatto che casini personali stasera mi impediranno di andare a vedere i nostri Steaknives in compagnia dei Dissuaders. Quattro pezzi, dicevamo, con un sound da California violenta. Cosa intendo esattamente? Quel tot di cupo e veloce che accomuna impercettibilmente Adolescents, Germs, Black Flag, X, quant’altro.
Due canzoni per facciata, cantate in inglese rigoroso, approccio caotico e ritornelli a effetto sono gli altri ingredienti. Il disco è così filologico che se non avesse una qualità di registrazione difficile da tirare fuori all’epoca e lo spacciassero per un vecchio KBD, ci cascherebbe chiunque. Pezzo preferito, “Feel like a dog”, che è la meno sparata ma la più truce del mazzo. Segue a ruota l'eccellente title track.

La Lama consiglia: mettete questo sette pollici sotto i denti prima che vada via come il pane e vi ritroviate un tassello mancante nella vostra impeccabile e traslucida collezione. Un ottimo, ottimo esordio. Complimenti, Enrico & gang!

[Simone]

Per contatti, o per avere il cd: www.myspace.com/zodiackillerrecords




Questo articolo proviene da:
http://www.lamette.it

L'URL per questa news è:
http://www.lamette.it/modules.php?name=Live_News&func=LiveNewsView&nid=1607