Recensioni
Gavroche – Ragazzo come noi cd (Areakani, Anfibio Records, Smart Music… , 2008)

Tuesday 19 August 2008


Vediamo un po’… uno dei motivi per cui non seguo più con interesse (almeno per il momento) il genere Oi!/streetpunk, è che le sue derive italiane successive all’inizio del nuovo millennio sono state quasi sempre una delusione. In precedenza c’era una sorta di formula non scritta, e assolutamente non rigida, che regolava questo tipo di produzioni e le rendeva riconoscibili a prescindere dalla qualità di registrazione o dagli arrangiamenti o dal fatto che piacessero o meno. Tutti questi dischi/demo proponevano musica fortemente radicata nella NOSTRA vecchia scuola anni ’80 e pieni di attitudine, leggesi originalità di contenuti e libertà assoluta di gestire testi e argomenti trattati senza temere di infrangere qualche dogma, dal momento che non siamo mai stati una parrocchia. Oggi come oggi, mi giungono prevalentemente ciddì in cui si cerca di supplire a povertà di idee, sradicamento culturale, mancanza di coraggio e millantata attitudine con una registrazione professionale. Pochissime le eccezioni, cioè i dischi che rimandano a un periodo precedente: una è questa nuova uscita dei torinesi Gavroche.
Già alla seconda prova, i nostri dimostrano di aver assimilato una notevole esperienza: se n’è accorto il circuito torinese anni ‘90, dal momento che collaborano a più riprese Eugi (Bull Brigade, Youngang, Banda Del Rione), Steo (S-Contro), Johnny (Youngang); se ne accorge ora il sottoscritto, che ascolta Ragazzo come noi volentieri e con un rinnovato interesse. 9 pezzi che sono una riprova di come si possa parlare di problematiche sociali, vita di strada e cultura skinhead senza risultare insulsamente retorici e motivando le proprie posizioni con un minimo di cuore (la mancanza dello stesso, per quanto mi riguarda, offende chi propone questa musica perché è la storia della sua vita).

Cooproduzione multipla: Areakani Autoproduzioni, Anfibio Records, Smart Music, Il Complotto Autoproduzioni, Casciavit Record. Abbiate questo disco non per avere l’ennesimo cd Oi! nella vostra collezione, quanto magari per iniziare a cestinarne (mentalmente) altri.

[Simone]

Per contatti, o per avere il cd: www.myspace.com/gavrochestreetpunk




Questo articolo proviene da:
http://www.lamette.it

L'URL per questa news è:
http://www.lamette.it/modules.php?name=Live_News&func=LiveNewsView&nid=1659