Recensioni
Faz Waltz – Faz Waltz mcd (Sliptrick Records, 2009)

Monday 09 February 2009


Glitter rock d’annata e d’eccezione per questa band di Cantù, che al primo, secondo e terzo ascolto sembrerebbe di New York. Immaginate dei riff, ma soprattutto un concept compositivo e un’impostazione vocale che ricordano maledettamente i Kiss dell’epoca pre-“Destroyer”, momenti stonesiani inclusi (e per ricordare, intendo ricordare alla stragrande, con tutti i crismi). Ci siete? Bene, avete i primi due pezzi dell’EP, che non sono neanche il top della scaletta, a mio avviso.
Il punto più alto del cd per me è sicuramente la rock ballad “No fun in love”, che ha un gran bel ritornello e mi richiama alla mente i Queen barocchi (e non ancora kitsch) di “Killer queen” e di dischi memorabili come “A day at the races”. Ottima doppietta, sullo stesso genere, con la conclusiva “Little girl star”, che invece ricorda Bowie per titolo e maniera. Messa giù così sembrerebbe che i nostri manchino di una personalità autonoma, invece vi assicuro che quello che fanno è loro e solo loro, e che non è per niente semplice eseguirlo così a mestiere.

Mi è piaciuto. Moltissimo. Lo consiglio spassionatamente. Quattro pezzi saranno anche pochi, ma non c’è un solo punto debole.

[Simone]

Per contatti, o per avere il disco: www.sliptrickrecords.com




Questo articolo proviene da:
http://www.lamette.it

L'URL per questa news è:
http://www.lamette.it/modules.php?name=Live_News&func=LiveNewsView&nid=1726