Editoriali
LAMETTE 6 – le anteprime e altro…

Thursday 21 May 2009


Dopo un bel po’ di silenzio sento che è giunto il momento di far risentire ancora una volta la voce del padrone, incisa su 78 giri Fonit Cetra. Lo faccio innanzitutto per annunciarvi il fatto che io e Rocco, dopo aver inaugurato degnamente la collana “Fuori vena” (fumetti monografici d’autore, brevi, completi e supereconomici), stiamo finalmente assemblando un nuovo numero di Lamette, la rivista: il sesto della saga, che sarà un concept sul rock’n’roll, nel senso che una squadra di ben 28 disegnatori italiani è in questo momento al lavoro per altrettante storie brevi incentrate sulle loro punk-wave-rock bands preferite (visto che siamo Lamette, nessuno dei vostri punk cult fondamentali mancherà ovviamente all’appello!). A proposito, qualora non ve ne foste accorti, Lamette Comics ha un blog (lamettecomics.blogspot.com), dove potete trovare sull’istante tutte le informazioni che desiderate sul progetto, sulle matite coinvolte e sui nostri (continui) spostamenti. Bookmarkatelo, mettetelo tra i preferiti, insomma consultatelo regolarmente!
La seconda motivazione che mi spinge a parlare, egregi lettori, è la necessità di scrivere una lettera aperta ai tantissimi amici impelagati nel settore della comunicazione (gruppi, agenzie, managements, discografici indipendenti, scrittori, filmakers) che mi contattano quotidianamente chiedendo recensioni, attenzione, visibilità, quant’altro. Ragazzi, ascoltatemi bene: sono solo. Cerco di fare tutto il possibile per accontentare tutti, ma sono sommerso dal vostro materiale, dalle vostre informazioni e dai vostri promo, e non sono un ufficio stampa, nel senso che nessuno mi paga per questo lavoro, oltre al quale ho anche una vita privata e mille interessi. Con questo non voglio certo tirarmi indietro, perché la mia è una passione e insieme una malattia (cos’altro se no?), ma vi faccio notare che nulla è univoco e vi sfido a portare avanti un webmagazine per otto anni di fila. Chi si vuole mettere nei miei panni, faccia lo sforzo di supportarmi a sua volta. Il modo più semplice è cliccare sui gugleschi link rossi nel menu a sinistra in basso ogni volta che mi visitate, visto che percepisco qualche spicciolo per ogni vostro click: mi sembra uno sforzo minimo; anzi, non è neanche uno sforzo. Un altro sistema è prendere in affitto dei banner pubblicitari, visti i prezzi stracciati e la possibilità di inserire del testo di accompagnamento; così sarete certi della visibilità e non avrete bisogno di fare una coda chilometrica insieme ad altri mille richiedenti, perdendo magari la carrozza, qualora abbiate dei tempi precisi. Un altro sistema ancora è prendere il nostro materiale cartaceo, visto che ne abbiamo venduto tantissimo, reinvestendo in altre produzioni, ma tanto ancora è qui in magazzino. Date uno schiaffo alla crisi e tendete una mano ai vostri eroi e martiri.

Che vi piaccia o no, insomma, Lamette è una realtà interattiva, quindi io sono legato mani e piedi a voi e voi siete legati mani e piedi a me. Non dimenticatelo mai. Un conto è l’interesse di un webmagazine di settore, un conto è lo spam. Il primo implica rapporti umani, nonché reciproca collaborazione e stima; il secondo potete farlo tranquillamente su Myspace o su Facebook, o intasando la posta elettronica di mezza rete, ma vi assicuro che è un deterrente eccezionale, almeno per quanto mi riguarda. E con questo, la puntina è arrivata in fondo al microsolco. Buon proseguimento Plasmon.

[Simone]




Questo articolo proviene da:
http://www.lamette.it

L'URL per questa news è:
http://www.lamette.it/modules.php?name=Live_News&func=LiveNewsView&nid=1758