Recensioni
Svetlanas – Svetlanas cd (Vampata, 2010)

Wednesday 10 November 2010


Rimaniamo nell’Olimpo del punk-rock italiano con gli Svetlanas da Milano, che a loro volta registrano un album negli USA e si affidano alla produzione di un “big” internazionale (l’italoamericano Mass Giorgini: Squirtgun, fu Screeching Weasel e Common Rider e già produttore di bands del calibro di Rise Against, Anti-Flag, Alkaline Trio). Il risultato è un disco d’esordio scintillante: semplice, veloce, brutale, tendente perfino al primo hardcore americano in qualche passaggio e soprattutto caratterizzato dalla voce schizoide di Olga (o Angela, a seconda della vostra preferenza per Diana Prince o Wonder Woman).
13 pezzi cantati in inglese con testi ermetici e assolutamente folli di presunta ispirazione filosovietica. Titoli come “KGB is dead”, “I am a spy” (for the KGB), “Go go Gagarin”, “Transiberian”, “We eat children” o “Soviet assassin” potranno certamente farvi intuire qualcosa nel gustoso marasma. Chicca assoluta: “I hate Yoko”, dedicato naturalmente a Yoko Ono.

Un grandissimo talento naturale, di quelli di cui l’Italia abbisogna come il pane. Apparizioni cameo per lo stesso Giorgini e per Phil Hill e Dan Lumley (ancora del giro Screeching Weasel/Queers/Riverdales), a suggellare un lavoro che con un po’ di fortuna rimarrà negli annales.

[Simone]

Per contatti, o per avere il cd: www.myspace.com/svetlanas77




Questo articolo proviene da:
http://www.lamette.it

L'URL per questa news è:
http://www.lamette.it/modules.php?name=Live_News&func=LiveNewsView&nid=1962