Relics
Uniplux – Maledetto rock / Sally (Pogo Records, 1984, 7”)

Thursday 16 December 2010


Secondo singolo sulla lunga distanza per i romani Uniplux: ancora voce femminile, ancora punk-rock shakerato con una notevole dose di melodia. Non lasciatevi trarre in inganno dal cambio di etichetta, che suona sicuramente meno mainstream rispetto alla precedente: il dato di fatto è che Maledetto rock – canzone uscita sul mercato in un momento di collaborazione/partecipazione dei nostri a varie trasmissioni sui networks nazionali e locali (Orecchiocchio, Onda Verde, Domenica Rock) – era in realtà la sigla dell’omonimo programma RAI.
La B-side del disco, sulla scia già battuta della denuncia sociale, tratta in modo abbastanza pacato la storia di una prostituta forse anche un po’ tossica («[…] Confusa, fottuta / anche stanotte ti venderai / a chi ha, a chi ha, a chi ha / bisogno d’amore / a chi ha, a chi ha, a chi ha / bisogno di te»). Per quanto riguarda il sound, invece, rimane pressoché invariato rispetto al 45 giri d’esordio; non si va a edulcorare né a cercare compromessi, e il risultato è ancora gradevolissimo ma sicuramente meno incisivo, se confrontato con la tornata precedente. Un buon disco, ed un bel ritratto metropolitano della “generazione senza tempo”. Must per voi nostalgici.

Tracklist: 1) Maledetto rock; 2) Sally

[Simone]




Questo articolo proviene da:
http://www.lamette.it

L'URL per questa news è:
http://www.lamette.it/modules.php?name=Live_News&func=LiveNewsView&nid=1980