Recensioni
Poptones – The major man mcd (MiaCameretta Records, Musica Per Organi Caldi, 2011)

Tuesday 28 June 2011


Ho scoperto i Poptones grazie a un amico di Formia (Antonio, thanks) che me li ha portati direttamente al Portanova a suonare: quello che ignoravo era di aver suonato dal vivo con i Blood ’77 nell’attuale sede del loro MiaCameretta Studio, a Morolo nel frusinate. Ragazzi in gamba e alla mano, che hanno messo in piedi da soli il loro forno Harbert di autoproduzioni, dando origine a una delle realtà più interessanti tra quelle a noi geograficamente parallele. The major man è il nuovo EP, dopo una serie di uscite coraggiose e per nulla scontate, mirate o etichettabili. I Poptones, volendo fare un largo giro di boa, suonano genericamente indie rock: volendo scendere nello specifico, sono allo stato attuale identificabili con il contenuto di questo disco.
6 pezzi 6, cantati in inglese e con testi decisamente punk-rock style, che shakerano senza riguardo alcuno garage di marca Stooges, new wave anche poppy degli anni ottanta, surf e musica elettronica rumorosa (tastiere e batteria campionata appaiono e scompaiono magicamente all’interno dei solchi). Se volete farvi un’idea della proposta, “High rise” è la canzone per voi, nonché a mio avviso l’episodio migliore di questo nuovo capitolo.

Il produttore cattivo raffigurato in copertina, intento a scaraventare la musica in una macchina che la trasformi in sacchetti di zio Paperone, difficilmente riuscirà ad avere ragione dei Poptones, giovani die-hard dell’audiofonia DIY. Consiglio spassionatamente di appassionarvi alle loro fantastiche avventure.

[Simone]

Per contatti, o per avere il cd: www.miacameretta.com




Questo articolo proviene da:
http://www.lamette.it

L'URL per questa news è:
http://www.lamette.it/modules.php?name=Live_News&func=LiveNewsView&nid=2039