Recensioni
Sonic Daze - First coming cd (Autoprodotto, 2013)

Thursday 22 May 2014


Lo splendido artwork del cartoonist Shawn Dickinson è solo il preludio a uno degli ascolti più succulenti degli ultimi mesi: i Sonic Daze di Massimiliano Demata splendono infatti di luce acida, distinguendosi nel panorama dell'ennesimo revival garage rock. Senza concedere nulla a leziose istanze beat che spesso e volentieri infestano la categoria, First Coming, prima autoproduzione del gruppo di Bari, rivendica con fierezza le origini totalmente analogiche – only tapes were used, no computers, recita la didascalia del booklet – e scava a piene mani tra i cari resti del garage punk, incarognendosi come i cani che si rotolano nel putridume.
Putridume che olezza di Australia, vedi la saintsiana "Hear me calling" in apertura, o si traveste con i paramenti funebri del punk '77 della viziosa "Amorality", per trascolorare nel surf punk di "When the sun" e di "So many colors", che è un omaggio dichiarato "with love and respect" ai Barracudas di Jerry Gluck.

Con "Come back tomorrow" e "Get out the way" si chiude un cerchio costruito sull'asse Bari-Queens-Detroit o qualunque zozzo agglomerato urbano voi vogliate, purché sia stato teatro di deboscio elettrificato negli ultimi 40 anni. E si tratta solo della prima venuta. Se ne attendono con trepidazione altre.

[Lubna Barracuda]

Per contatti, o per avere il cd: sonicdaze@libero.it




Questo articolo proviene da:
http://www.lamette.it

L'URL per questa news è:
http://www.lamette.it/modules.php?name=Live_News&func=LiveNewsView&nid=2171