Recensioni
Gerson – Gerson demo-cd (Autoprodotto, 2002)

Monday 18 November 2002


Chiedo scusa agli ottimi Gerson per non aver recensito subito il loro più che valido prodotto: ma niente paura, ragazzi, nulla mi sfugge, e ogni promessa è un piacere e poi, secondariamente, un debito. Toxic cover in b/w per questa bènd, che ci spara a bruciapelo sei proiettili in bilico tra punk ’77 rocknrolleggiante alla Pistols/Dead Boys e soluzioni melodiche tipicamente italiche.

Particolarissima e potente la voce, supportata da tutta una serie di cori fatti con i controcòglions, e molto ben suonato l’insieme. In generale, devo dire che i riff di chitarra mi piacciono un casino, e che questi ragazzi sono forti di un grandissimo strappacorde, di quelli che fanno la differenza.

Testi lobotomizzati ed azzeccatissimi, in qualche modo narrativi, come nel caso della storia del loser drogato Pony, artista mancato che “non vuole suonare i pezzi dei Kiss/non vuole non vuole non vuole finire così”.

Il mio pezzo preferito è probabilmente “Peso morto”, anche se un po’ tutto l’insieme mi gusta.

Un demo che ho più che gradito e che, al di là di tutto, possiede un qualcosa che scuote veramente le chiappe: consigliato a tutti i bastardi amanti del sano vecchio punk-rock sound, ma poco propensi al melodico eccessivo.

Da sparare a tutto volume con una pinta di super d’accompagnamento, in attesa di una risposta da Maximum Rock’N’Roll. Più demo così.

[Simone]

Per contatti, o per avere il demo, scrivi a: gersonrocks@hotmail.com




Questo articolo proviene da:
http://www.lamette.it

L'URL per questa news è:
http://www.lamette.it/modules.php?name=Live_News&func=LiveNewsView&nid=403