Recensioni
Testa dura senza paura #4 (Autoprodotta, 2004)

Sunday 16 May 2004


Siamo tardi e bastardi, perché il materiale continua ad arrivare a nastro, ma ecco che iniziamo un’altra tornata di recensioni, tutta dedicata ai più nobili cartacei. Testa dura senza paura numero quattro, segno che la prima fanzine autoctona del biellese è divenuta ormai un’istituzione. Da adesso in poi sarà obbligatorio sfornare un quinto, un sesto e così via, fino al milionesimo, perché o duri due numeri o sei Maximum Rock’N’Roll, affanculo le mezze misure. Nella puntata di oggi, che è come sempre ottima, tons & tons di materiale distribuito ad hoc per sezioni, e una copertina figa in puro Milano a mano armata/La polizia s’incazza-style.
Editoriale, dù pàggine di recensioni (ce n’è per tutti i gusti, ma di hardcore ne troverete a strafottere), ben quattro interviste (Bloodstain, Conviction, Manges, Bloody Tears Collective) e gli immancabili live reports, che sono tantissimissimi (Nekromantik + Kim’s Teddy Bears; Red Blood Hands + Nashwuah + Flopdown + Blood Eyed Lady + Conviction + Sedlec + Daisy Godzilla + Committed For Life; The Apers + Delorians; The Distillers + The Bronx; Impossibili + 200 Bullets + Rosko’s; Bouncing Souls + Tsunami Bomb; The Casualties; The Vibrators + Nihil + Pouty Lips + Vilification e – udite udite – la tappa milanese dell’Eastpack Resistance Tour 2003, con Suicidal Tendencies, Ignite, Madball, Death By Stereo, Sworn Enemy, Backfire, Lenght Of Time, Knuckledust).

Se ho finito? No.

Non contenti, beccatevi una sezione nuova di pacca, relativa al “Tour Report”, cioè quella sorta di pazzesco Camel Trophy che avviene quando un volontario, armato di carta e penna, decide di seguire una bènd lungo il corso dell’intero datario. In questo caso Conviction, a supporto dei londinesi Labrat. Non vi perdete questa chicca.

Vabbéne, adesso ho finito. Il consiglio della Lama, come sempre, è di ciappàrvi immediatamente "Testa dura senza paura quattro", ma anche uno due e tre se le trovate, perché questa, codesta e quella è una delle auto-pubblicazioni più complete ed esaurienti attualmente in circolazione. Uno sputo nell’occhio a chi non se la pija.

[Simone]

Per contatti, o per avere la 'zine, scrivete a: warzone@email.it

alias: Elena Rosazza Gianin - Via Roma, 2 - 13818 Tollegno [Biella]




Questo articolo proviene da:
http://www.lamette.it

L'URL per questa news è:
http://www.lamette.it/modules.php?name=Live_News&func=LiveNewsView&nid=779