Recensioni
Paolo Mascheri - Poliuretano (Pendragon, 2004)

Sunday 20 June 2004


È in voga già da molto, nelle produzioni editoriali italiane, il procedimento stucchevole e retorico di titolare opere ricorrendo a resine di diversa natura, preferibilmente ottenute da procedimenti chimici; vezzo mutuato dalle produzioni più o meno underground, anch’esse impantanate in sterili rituali battesimali. Non sfugge a quest’attitudine l’esordio di Paolo Mascheri, Poliuretano. Ma tant’è! Si strappa la pagina di copertina e si procede nella lettura, accorgendosi con entusiasmo e piacere che ci si trova di fronte, innanzitutto, ad un vero atto di scrittura. Una serie di racconti dallo stile sobrio, quasi essenziale, lontano dagli esercizi morfosintattici che, il più delle volte, sembrano camuffare un’incapacità linguistica cronica; racconti in prima persona che delineano un sentire dolente senza sdilinquirsi in solipsistici vaneggiamenti e queruli piagnistei.
Una piena consapevolezza del mezzo espressivo dunque, esplicitata sin dal primo dei quattordici episodi del libro, Spider, in cui la descrizione del segreto che permetteva a Michel Platini di compiere eccezionali calci di punizione, ben si addice al procedimento letterario di Mascheri: una giusta e coordinata articolazione dei movimenti. Uguale dichiarazione d’intenti, in merito al ritmo che sostanzia il procedere della lettura, assume l’affermazione di uno dei personaggi dello stesso racconto, afflitto da problemi di eiaculazione precoce e che è solito rassicura le proprie compagne occasionali affermando di essere come un diesel. Appunto, Mascheri parte in sordina e poi brucia, assestando gemme di malcelata veneficità e acredine come Racconto di Natale, Mamma regalami l’atomica, Harmony e L’ultimo tuffo, in cui la nomenclatura dell’oggettistica quotidiana e il soundtrack evocato si fanno, anziché veicoli di uno sterile procedimento surmoderno, corollario necessario a quello che a suo modo è un percorso di formazione senza sbocchi, pervaso da un malevolo e romantico disincanto.

Paolo Mascheri, Poliuretano, Edizioni Pendragon, 2004, € 12,00

[Andrea Grieco]



Info e ordini: www.pendragon.it



Questo articolo proviene da:
http://www.lamette.it

L'URL per questa news è:
http://www.lamette.it/modules.php?name=Live_News&func=LiveNewsView&nid=800