Recensioni
Dissonanza – Duemilaquattro demo-cd (Autoprodotto, 2004)

Monday 28 June 2004


Per rassicurare il buon Luca sul fatto che non ho usato il suo demo come sottobicchiere o calzascarpe (calzascarpe? Come potrebbe uno come me aver bisogno di un calzascarpe?), lo recensisco. Duemilaquattro, appunto, per il duemilaquattro incazzato dei Dissonanza, ardecòre bénd con alle spalle un paio d’anni di attività in quanto combo, più le precedenti esperienze dei singoli componenti (Marco, voce, già In Disparte e Alle, batteria, ex-Pericolo Generiko). È un buon duemilaquattro per i nostri, non c’è che dire.
Come nel più felice dei casi, a una grafica spartana ma ben curata e a una buona produzione, si somma qui infatti (fortunatamente!) l’assoluta inequivocabilità del genere, essì che tutti ‘sti miscugli cominciano a starmi un po’ sulle palle, specie quando la sana e intellettuale pretesa di originalità sfocia poi inevitabilmente nell’intruglio del 90% dei crossoveristi fuordefecànti. Per farla breve, insomma, qui c’è solo arcòre, arcòre, che è stato il primo amore. Come dicevano giustamente a suo tempo i seminali Upset Noise.
Sei tracce belle sparate , con pochi mid-tempos e assolutamente prive di thrashettonate e cadenzamenti di sorta, per una bella giocata all’italiana che rimanda per direttissima alla sempre sacra e indistruttibile vecchia scuola. In particolare, se proprio dobbiamo passare il paragone assurdo, i nostri mi ricordano musicalmente – e non poco – i primi Tear Me Down di Massimo il Sardo. Dei testi nulla so, ahimé, perché purtroppo non li ho letti. Ma credo che mi piacerebbero.

‘Sto gruppo, dunque, come avrete oramai capito, non solo spacca un bel po’ di culi, ma si tiene evidentemente al di fuori di mode e tendenze, e questo, in considerazione della malleabilità della musica attuale, per buona o cattiva che sia, è come minimo lodevole. Ho fatto bene a piazzarlo sul lettore.

Tutti voi bastardi intransigenti siete assolutamente obbligati all’acquisto. Gli altri ne trarranno semplicemente piacére. Prendete pure, insomma. E che buon pro vi faccia.

[Simone]

Per contatti, o per avere il cd: dissonanzahc@yahoo.it




Questo articolo proviene da:
http://www.lamette.it

L'URL per questa news è:
http://www.lamette.it/modules.php?name=Live_News&func=LiveNewsView&nid=803