Recensioni
Rodeo Clown - Led Zeppelin Tree cd (Autoprodotto, 2004)

Tuesday 20 July 2004


Una bella prova, non c'è che dire, per i pop-punk rockers di Sassari, il cui primo ciddì - a titolo "Famous on Mars" - recensii (o recensài? o recensétti?) già qualche tempo fa, e ascoltandolo mi piacque. Pure questo mi piace, e nonostante la copertina superpoppy e il titolo rockettaro devo dire che lo trovo, nel complesso (è decisamente variegato), piuttosto più tosto del precedente, e che di sicuro lo preferisco.
Undici tracks ben suonate e ben registrate, con delle belle linee vocali (un plauso al cantante) e dei refrain che indubbiamente acchiappano, in cui è evidente, oltre a una buona dose di rock'n'roll, una certa verve sperimentale, data anche e soprattutto dall'uso saltuario di strumenti improbabili nel genere, quali le tastiere, la tromba e - udite udite - il banjo. All'ascolto il disco si gusta e mi gusta, e non si può non notare la tecnica chitarristica alla base delle incursioni country della bella "Resume Frank Sinatra", il cui titolo è, naturalmente, già tutto un programma.

Che altro dire, ragazzi? Questo disco c'ha ben poca violenza dentro, non ha pretese di sorta, suona anche un po' 60's, è totalmente sbalestrato e fuori dai canoni, eppure oscurerebbe senza problemi i prodotti (e sottolineo il participio) di tanti pallosissimi cloni italiani della scuderia Epitaph, che sono solo chiacchiere, coccole e distintivo. Quindi se il punk deve essere pop, a mio avviso, è molto ma molto meglio che sia come i Rodeo Clown.

Consigliato, senza remora alcuna, agli amanti del genere.

[Simone]

Per contatti, o per avere il cd: band@rodeoclown.net




Questo articolo proviene da:
http://www.lamette.it

L'URL per questa news è:
http://www.lamette.it/modules.php?name=Live_News&func=LiveNewsView&nid=816