Benvenuti su Lamette.it
Il portale/webzine più rozzo d´Italia sulla musica & sulla cultura autodistruttiva degli sporchi giovani: contiene punk fetente!
[ Editoriali ] [ Articoli ] [ Recensioni ] [ Interviste ] [ Relics ] [ Coprophagus ] [ Blog ] [ Forum ]

  Menù della Lama
[ Home ]
[ Editoriali ]
[ Articoli ]
[ Recensioni ]
[ Interviste ]
[ Relics ]
[ Coprophagus ]
[ Blog ]
[ Forum ]
[ Calendario concerti ]
[ Links ]
[ Contatti ]
[ MP3/Downloads ]
[ Vocabolario ]
[ Archivio ]
[ Top 20 ]

  Ricerca nel Sito
news
commenti
eventi
links
 

  Sponsor della Lama
SOA Records/Oi! Strike
Randagi Rock Community
Sound Of The Street
Bloody Passion Tattoo
Latitudine 42 Comics & Games
Rave Up Vinyl Agency
Lamette Comics Blog
Blood '77
Killer Penis
Sponsor della Lama

  Old news
Recensioni: Colonna Infame SH – Dalla nostra parte Lp (Oi! Strike, 2013) (1)
Recensioni: Bufalo Kill – Be be bleah! cd (Yorpikus Sound, 2013)
Recensioni: Stigmathe – Fronte di nervi Lp (SOA Records, 2012)
Recensioni: Raise Your Pitch – Tutti Appesi demo-cd (Autoprodotto, 2012)
Recensioni: Trade Unions – Acciaio salmastro e sudore cd (Still Standing Army, Red Sound 21, Bukowski Productions, Cardio Studios, 2011) (1)
Recensioni: Whiskey Füneral - Whiskey Füneral cd (Full Speed Ahead Records, Tornado Ride Records, 2012) (1)
Articoli: Kalashnikov – La città dell’ultima paura 12” picture (D.I.Y., 2013)
Recensioni: Golden Shower – The strange case of the Alaskan dragon breath cd (Area Pirata, 2013)
Interviste: Klaxon
Recensioni: Because The Bean – Indifferenza nera 7’’ (Bertani Dischi e Salami, United We stand, FFC Productions…, 2012)

Tutte le News

  Commenti
Re: Agoràfestival - Idee in movimento - venerdì 27 settembre a Formia, al Teatro Remigio Paone di: adamschule85
Re: Agoràfestival - Idee in movimento - venerdì 27 settembre a Formia, al Teatro Remigio Paone di: adamschule85
Re: The Pale Flowers - The Pale Flowers cd (Autoprodotto, 2013) di: Randy
Re: The Morlocks – Submerged alive cd (Area Pirata, 2013) di: Eyalz
Re: The Morlocks – Submerged alive cd (Area Pirata, 2013) di: clickme
Re: Amelie Tritesse/Tre Tigri Contro split 7” (Autoprodotto, 2013) di: clickme
Re: Ranxerox - L\'antieroe dimenticato di: cai123
Re: Ranxerox - L\'antieroe dimenticato di: cai123

Tutti i commenti

 
Pagina Stampabile Invia ad un amico Commenta

Recensioni Monday 05 September 2005:
Social Distortion live @ Independent Days, Bologna, 4/9/2005

Ebbene sì. dopo anni e anni, finalmente i Social Distortion tornano in Italia. In un contesto decisamente poco punkrock, un'unica data italiana, l'ultima del loro tour europeo estivo. Chi si accontenta gode, si dice, e forse questa è una di quelle rare volte in cui il detto si addice alla realtà. Sorvolerò sugli altri gruppi della giornata, assolutamente trascurabili (tranne gli Editors, veramente bravi, relegati ad un orario sfortunato) e andrò dritta al punto. Ah, sorvolerò anche il caldo torrido che ha reso l'arena parco nord assolutamente invivibile. Perchè il punto è un altro. Insomma, man mano che si susseguono le bands, l'attesa per i Social Distortion si fa estenuante e febbrile. Il cambio di palco è molto più lungo del solito e questo (assieme a delle discutibili decisioni organizzative) purtroppo penalizzerà la scaletta. Il pubblico si agita. È abbastanza eterogeneo, rockers abbastanza cresciuti, giovani punk, gente normalissima, vari ed eventuali. Tutti fremono. Finalmente arrivano sul palco.

Con assoluta noncuranza Mike Ness si avvicina al microfono e saluta. Imbraccia la chitarra dorata che apparteneva al defunto Dennis Dannel, dà il via agli altri componenti e subito parte "Reach for the sky". Impazziamo, commossi, all'unisono, dalle prime alle ultime file, dal più giovane al più anziano: quale pezzo migliore per scaldare una folla adorante? Continuano con "Highway 101", riproponendo i primi due pezzi dell'ultimo album. ("Sex, love and rock'n'roll', le tre cose che amo di più", declama Mr. Mike Ness).

Il concerto continua con un'alternanza regolare di pezzi storici e nuovi anthems (sì, proprio di anthems posso parlare, il singalong è costante su ogni pezzo). Mike Ness mi stupisce. Mantiene sempre il suo carisma, ma è sorridente, si presta a varie gag, fa discorsi da vecchio saggio ma anche da vecchio rocker sporcaccione, interagisce molto con il pubblico, e ciò rende il tutto ancora più piacevole. Dopo aver declamato che i giovani sono il nostro futuro e che bisogna salvaguardarli, partono le note di "Prison bound". Di nuovo un velo di commozione si sparge tra il pubblico. Su "Ring of fire" scoppia un (contenuto) delirio. Prima di "Don't drag me down" Mike attacca il signor Bush ("How do you say cocksucker in italian?") e "la nostra unica canzonicina politica" inizia. Personalmente impazzisco. "Bad luck", splendida dal vivo. Insolitamente, non lo avrei proprio immaginato, ci deliziano con una cover di "Send her back", classico rockabilly del '59 (incisa da Ness in uno dei suoi dischi solisti). Purtroppo però il tempo finisce e devono chiudere. Finale intenso con una lunga versione "di Story of my life"... Mike si muove, canta, suona, si avvicina al pubblico. È bello e giusto così. Putroppo devono andarsene, ma con tanto di scuse e una "promessa". Mike si scusa per il poco tempo e per il fatto di non aver fatto concerti nei locali in italia. "Maybe next year". Speriamo. Una delle esperienze più belle della mia vita, e per quanto ho potuto sentire dai convenuti (non tutti grandi fan dei Social D) è stata un'impressione comune. Musicalmente ineccepibili, una voce intensa e bellissima, contatto col pubblico (per quanto possa essere possibile in un'arena assolata dal sole del pomeriggio bolognese), canzoni splendide. Gravi mancanze "Ball and chain" e "Another state of mind" (inutile dire che speravo in "When angels sing" e "Angels wings"), ma non si può avere tutto. Perchè d'altronde, chi si accontenta, gode.

[Miss F]




Commenti:

Re: Social Distortion live @ Independent Days, Bologna, 4/9/2005
c'ero anch'io...li sto ascoltando da 1 mesetto quindi li conosco ben poco, ma subito al primo ascolto si capisce che sono un gran gruppo: piuttosto di rodere in futuro ho preferito spendere 30 euro (+ treno) per vedermeli...mi è dispiaciuto nn sapere la gran parte delle canzoni che han cantato...ma alla fine del concerto ci sono rimasta benissimo, sono un gran gruppo davvero. ottimi.

05/09/2005 di: CLA5H

Re: Social Distortion live @ Independent Days, Bologna, 4/9/2005
ottimo concerto!ottima compagnia...ottima scaletta e mike ness is priceless.....

ottima recensione sopratutto!

06/09/2005 di: RiotQueer

Re: Social Distortion live @ Independent Days, Bologna, 4/9/2005
pessimo contesto, pessima ambientazione e pessima gente (per l' 85% delle persone) ma veramente gran concerto. io c' ero, non avevo i soldi per andare a berna e mi sono dovuto accontentare. mi basta.
fantastica send her back, non me la sarei mai aspettata...

16/09/2005 di: KidOfTheBlackHole

 
  Fototeca
Sid Vicious meets Johnny Thunders
Sid Vicious meets Johnny Thunders


  Calendario Concerti

Tutto il Calendario

  Sostieni la Lama

  Gemelli Tossici
TeleFree.iT
City Of The Dead
Cultura Elettronica
Il Tropico Del Garigliano

  Sondaggi
Cosa pensi della nuova sezione MP3/Downloads?

Era l'unico vero deficit di Lamette. Ora non più.
Era ora di aggiornarsi, tutti hanno i free album.
I free album di Lamette sono i più fichi di tutti.
Non ne sapevo un cazzo, corro a mandarvi il mio!
Non scarico MP3, i dischi o li compro o li ignoro.



Risultati
Sondaggi

Voti: 63
Commenti: 178

  Cronologia della Lama
Wednesday 18 September 2019
oggi nel 1952: Nasce in Germania Douglas Colvin aka Dee Dee Ramone, inventore assoluto dei tre accordi. One-two-three-four!


Web site engine's code is Copyright © 2002 by PHP-Nuke. All Rights Reserved. PHP-Nuke is Free Software released under the GNU/GPL license.
Generazione pagina: 0.366 Secondi