Benvenuti su Lamette.it
Il portale/webzine più rozzo d´Italia sulla musica & sulla cultura autodistruttiva degli sporchi giovani: contiene punk fetente!
[ Editoriali ] [ Articoli ] [ Recensioni ] [ Interviste ] [ Relics ] [ Coprophagus ] [ Blog ] [ Forum ]

  Menù della Lama
[ Home ]
[ Editoriali ]
[ Articoli ]
[ Recensioni ]
[ Interviste ]
[ Relics ]
[ Coprophagus ]
[ Blog ]
[ Forum ]
[ Calendario concerti ]
[ Links ]
[ Contatti ]
[ MP3/Downloads ]
[ Vocabolario ]
[ Archivio ]
[ Top 20 ]

  Ricerca nel Sito
news
commenti
eventi
links
 

  Sponsor della Lama
SOA Records/Oi! Strike
Randagi Rock Community
Sound Of The Street
Bloody Passion Tattoo
Latitudine 42 Comics & Games
Rave Up Vinyl Agency
Lamette Comics Blog
Blood '77
Killer Penis
Sponsor della Lama

  Old news
Recensioni: Colonna Infame SH – Dalla nostra parte Lp (Oi! Strike, 2013) (1)
Recensioni: Bufalo Kill – Be be bleah! cd (Yorpikus Sound, 2013)
Recensioni: Stigmathe – Fronte di nervi Lp (SOA Records, 2012)
Recensioni: Raise Your Pitch – Tutti Appesi demo-cd (Autoprodotto, 2012)
Recensioni: Trade Unions – Acciaio salmastro e sudore cd (Still Standing Army, Red Sound 21, Bukowski Productions, Cardio Studios, 2011) (1)
Recensioni: Whiskey Füneral - Whiskey Füneral cd (Full Speed Ahead Records, Tornado Ride Records, 2012) (1)
Articoli: Kalashnikov – La città dell’ultima paura 12” picture (D.I.Y., 2013)
Recensioni: Golden Shower – The strange case of the Alaskan dragon breath cd (Area Pirata, 2013)
Interviste: Klaxon
Recensioni: Because The Bean – Indifferenza nera 7’’ (Bertani Dischi e Salami, United We stand, FFC Productions…, 2012)

Tutte le News

  Commenti
Re: Agoràfestival - Idee in movimento - venerdì 27 settembre a Formia, al Teatro Remigio Paone di: adamschule85
Re: Agoràfestival - Idee in movimento - venerdì 27 settembre a Formia, al Teatro Remigio Paone di: adamschule85
Re: The Pale Flowers - The Pale Flowers cd (Autoprodotto, 2013) di: Randy
Re: The Morlocks – Submerged alive cd (Area Pirata, 2013) di: Eyalz
Re: The Morlocks – Submerged alive cd (Area Pirata, 2013) di: clickme
Re: Amelie Tritesse/Tre Tigri Contro split 7” (Autoprodotto, 2013) di: clickme
Re: Ranxerox - L\'antieroe dimenticato di: cai123
Re: Ranxerox - L\'antieroe dimenticato di: cai123

Tutti i commenti

 
Pagina Stampabile Invia ad un amico Commenta

Recensioni Wednesday 05 July 2006:
Andrea Villani - Malvasia tropicale (Battei, 2006)

Andrea Villani non è un giovane scrittore, lui è un po’ come me, classe 1960, temperamento inquieto da giramondo, forse è pure sagittario, non lo so, dovrei chiederglielo alla prima occasione. Non è giovane ma sa scrivere, usa un italiano colto e raffinato, costruisce periodi eleganti, fa un lavoro di ricerca interessante e organizza una trama misteriosa e intrigante. Malvasia tropicale non è un giallo e nemmeno un noir (per fortuna!), pure se un editore intelligente lo venderebbe così tanto per sfruttare la moda del momento. Villani costruisce un romanzo che ha per tema soprattutto il viaggio come archetipo letterario, la fuga dal mondo civile e la scoperta dell’ignoto vissuta come scoperta di se stessi. Non solo.

Il romanzo ci racconta pagina dopo pagina i gusti letterari di Villani, che non sono roba da poco, mica cita Tiziano Scarpa e Alberto Bevilacqua… Il disprezzo di Moravia la fa da padrone, un favoloso romanzo che ho letto e amato a diciotto anni (pure se delle delusioni amorose a quel tempo ne sapevo poco). Il disprezzo ti si attacca alla pelle, ti si appiccica addosso, quando finisce un amore, dice più volte l’autore rubando a Moravia un’espressione indimenticabile. Troviamo citati anche Kerouac e la beat generation, Miller, Garcia Marquez, Hemingway di Fiesta, Kafka, Montale, mica gli scrittori del niente di cui sono piene le librerie italiane e le pagine culturali dei nostri recensori velinari… E soprattutto c’è la Costa Rica, un favoloso paese tropicale dove tutto pare possibile, anche rinascere a nuova vita dopo un fallimento amoroso e dopo la fine di un sogno impossibile. Mi sono immedesimato in questa storia dalla prima all’ultima pagina, perché il racconto di Villani mi pare di averlo vissuto in prima persona, solo che la mia meta non era Costa Rica, ma Cuba. Cambia poco. La musica è simile, la gente pure, la birra ghiacciata si chiama Imperial invece di Cristal o Bucanero, ma la sostanza resta la stessa. Il protagonista di Villani è un italiano alla ricerca di qualcosa che in Europa abbiamo perduto, un uomo sconfitto che vuole risorgere e lavarsi l’anima dal disprezzo. I caraibi sono il luogo migliore per ricaricare le pile e il nostro personaggio si troverà coinvolto anche in un incredibile omicidio, ma alla fine ne verrà fuori.

Andrea Villani racconta la paura di vivere di un uomo sconfitto, ne fa un eroe di una storia credibile che a tratti sembra pure autobiografica e affascina il lettore con descrizioni tropicali catturate in presa diretta. Poco più di cento pagine che volano via con una leggerezza incredibile.

Andrea Villani - Malvasia tropicale, Battei, 2006, pag. 110, euro 10,00

[Gordiano Lupi]



Per contatti: andrea.villani1960@libero.it

 
  Fototeca
Italia Brucia!
Italia Brucia!


  Calendario Concerti

Tutto il Calendario

  Sostieni la Lama

  Gemelli Tossici
TeleFree.iT
City Of The Dead
Cultura Elettronica
Il Tropico Del Garigliano

  Sondaggi
Cosa pensi della nuova sezione MP3/Downloads?

Era l'unico vero deficit di Lamette. Ora non più.
Era ora di aggiornarsi, tutti hanno i free album.
I free album di Lamette sono i più fichi di tutti.
Non ne sapevo un cazzo, corro a mandarvi il mio!
Non scarico MP3, i dischi o li compro o li ignoro.



Risultati
Sondaggi

Voti: 63
Commenti: 178

  Cronologia della Lama
Sunday 22 September 2019


Web site engine's code is Copyright © 2002 by PHP-Nuke. All Rights Reserved. PHP-Nuke is Free Software released under the GNU/GPL license.
Generazione pagina: 0.086 Secondi