Benvenuti su Lamette.it
Il portale/webzine più rozzo d´Italia sulla musica & sulla cultura autodistruttiva degli sporchi giovani: contiene punk fetente!
[ Editoriali ] [ Articoli ] [ Recensioni ] [ Interviste ] [ Relics ] [ Coprophagus ] [ Blog ] [ Forum ]

  Menù della Lama
[ Home ]
[ Editoriali ]
[ Articoli ]
[ Recensioni ]
[ Interviste ]
[ Relics ]
[ Coprophagus ]
[ Blog ]
[ Forum ]
[ Calendario concerti ]
[ Links ]
[ Contatti ]
[ MP3/Downloads ]
[ Vocabolario ]
[ Archivio ]
[ Top 20 ]

  Ricerca nel Sito
news
commenti
eventi
links
 

  Sponsor della Lama
SOA Records/Oi! Strike
Randagi Rock Community
Sound Of The Street
Bloody Passion Tattoo
Latitudine 42 Comics & Games
Rave Up Vinyl Agency
Lamette Comics Blog
Blood '77
Killer Penis
Sponsor della Lama

  Old news
Recensioni: Colonna Infame SH – Dalla nostra parte Lp (Oi! Strike, 2013) (1)
Recensioni: Bufalo Kill – Be be bleah! cd (Yorpikus Sound, 2013)
Recensioni: Stigmathe – Fronte di nervi Lp (SOA Records, 2012)
Recensioni: Raise Your Pitch – Tutti Appesi demo-cd (Autoprodotto, 2012)
Recensioni: Trade Unions – Acciaio salmastro e sudore cd (Still Standing Army, Red Sound 21, Bukowski Productions, Cardio Studios, 2011) (1)
Recensioni: Whiskey Füneral - Whiskey Füneral cd (Full Speed Ahead Records, Tornado Ride Records, 2012) (1)
Articoli: Kalashnikov – La città dell’ultima paura 12” picture (D.I.Y., 2013)
Recensioni: Golden Shower – The strange case of the Alaskan dragon breath cd (Area Pirata, 2013)
Interviste: Klaxon
Recensioni: Because The Bean – Indifferenza nera 7’’ (Bertani Dischi e Salami, United We stand, FFC Productions…, 2012)

Tutte le News

  Commenti
Re: Agoràfestival - Idee in movimento - venerdì 27 settembre a Formia, al Teatro Remigio Paone di: adamschule85
Re: Agoràfestival - Idee in movimento - venerdì 27 settembre a Formia, al Teatro Remigio Paone di: adamschule85
Re: The Pale Flowers - The Pale Flowers cd (Autoprodotto, 2013) di: Randy
Re: The Morlocks – Submerged alive cd (Area Pirata, 2013) di: Eyalz
Re: The Morlocks – Submerged alive cd (Area Pirata, 2013) di: clickme
Re: Amelie Tritesse/Tre Tigri Contro split 7” (Autoprodotto, 2013) di: clickme
Re: Ranxerox - L\'antieroe dimenticato di: cai123
Re: Ranxerox - L\'antieroe dimenticato di: cai123

Tutti i commenti

 
Pagina Stampabile Invia ad un amico Commenta

Interviste Thursday 14 September 2006:
Disforia

Oh yes! Dopo anni e anni che gli amanti del grind/crust lamentano la scarsa presenza del genere sulle webpagine di Lamette, ci pensa il nostro inviato Sveden a rimescolare un po’ le carte in tavola. A seguire, il botta-e-risposta appena realizzato con i Disforia, navigata bènd abruzzese con alle spalle un ingente numero di autoproduzioni. Vai col tango!

D: Ciao Disforia! Fateci una breve storia della band, il pubblico di Lamette è sempre curioso…

R: Ciao Andrea, i Disforia nascono nel dicembre del 2000, con me (Mauro) alla chitarra, Edoardo alla batteria, Davide alla voce e Marco al basso. Da allora ci sono stati diversi cambi di formazione, tanto che adesso, della formazione originale, siamo rimasti solo io e il batterista... quindi nuovo bassista e nuovo cantante!
Nel corso del tempo abbiamo realizzato: "Quattro frammenti di orrore quotidiano", demo 2002 su cdr, il full-lenght "L'oblio copre ogni cosa" del 2003 su cd, un live su tape/cd prodotto da un'etichetta indonesiana (Tc records), un 4-way split cd con CxOxSx, Cruel Face Of Life e Machescazo dal titolo "All for nothing" del 2005, un video-clip scaricabile dal nostro sito (www.disforia.it), un 8-way split cd dal titolo “Grind mask for noise pollution” al quale abbiamo preso parte assieme ad altri 7 gruppi di varie nazionalità e in più, fino ad ora, abbiamo partecipato a 8 compilations su vari formati.
Attualmente stiamo lavorando ai pezzi nuovi in previsione di una prossima release...

D: A L'Aquila esiste una scena musicale? Avete contatti con altre band della zona?

R: Non proprio. L'Aquila è una città piccola, gli spazi sono quasi inesistenti e la gente che si dà da fare è poca... per fortuna abbiamo Roma a un'ora di macchina...
Per quanto riguarda i rapporti con i ragazzi e i gruppi delle città limitrofe, tipo Sulmona, Avezzano e Pescara, sono buoni, anzi, molti di loro studiano proprio qui a L'Aquila, quindi ci vediamo spessissimo.

D: L’influenza dei Doom è evidente (logo, sound e cover proposte non mentono): come mai proprio loro? Ascoltate solo crust/grind?

R: Beh, i Doom sono stati il mio primo amore, anche se poi, di fatto, "facevano molto riferimento" agli svedesi Discard. Ovviamente, oltre ai suddetti, le nostre influenze vanno comunque ricercate nel dis-beat inglese e in tutta la scena grind-crust inglese e svedese degli anni '80-'90... ovviamente senza dimenticare tanti bei gruppi punk italici più o meno recenti. ;-)
A livello personale, oltre a questa roba, ascolto anche un po' di Oi! e non mi dispiace il dark degli anni '80, anche se la scena gothic-dark in generale mi ha sempre fatto cacare...
Da un po' di tempo invece stò rispolverando un po' di gruppi grind dei bei tempi della Earache, Relapse e Nuclear Blast, tipo Repulsion, Master, Terrorizer, Bolt Thrower ecc.
Gli altri del gruppo hanno gusti più o meno affini che vanno dal power-violence al thrash-core.

D: Avete fatto molti concerti in giro? Qualche stranezza da raccontare?
R: Non molti, abbiamo sempre suonato poco dal vivo, a causa dei continui cambi di formazione e dei vari impegni personali.
Una cosa abbastanza singolare è successa in una serata fatta a inizio estate con altri 3 gruppi, in cui abbiamo praticamente suonato in cambio della cena (quindi senza neanche rimborso spese) e in più abbiamo pure dovuto dare 5 euro a testa (quindi più o meno 20 euro a gruppo) agli organizzatori per farci portare la birra!!!

D: Come trovi la scena punk italiana?

R: Escludendo ovviamente la massa di adolescenti dai capelli tinti che ascoltano merda emo-pop-melodica all'americana, la scena italiana mi sembra molto attiva ed unita.
Bene o male, da nord a sud, a livello di gruppi, distro, fanzinari e gente che comunque si sbatte per organizzare, ci si conosce tutti! (I miracoli di internet!)
Le iniziative non mancano mai da quello che ho potuto vedere e ci sono molte più situazioni autogestite e realtà @punk qui in Italia che non in altri paesi come, per esempio, l'Inghilterra.
Poi ovviamente le teste di cazzo le trovi ovunque...

D: Sul vostro sito è disponibile un video del pezzo "Morte in vetrina" che trovo molto ben realizzato e interessante. Puoi dirci qualcosa al riguardo? In futuro ne farete altri?

R: Il video in questione è stato realizzato da un mio carissimo amico che, tra le altre cose, ha anche lavorato con Dario Argento.
L'idea è venuta a lui che, praticamente, mi ha portato il prodotto già pronto!
In futuro prevedo comunque di farne fare un altro che verrà inserito, come traccia video, nel nostro prossimo cd.

D: Oltre alla band curi anche una piccola label, la "Meat-grinder Records": hai progetti in cantiere?

R: Sì; per il momento sto partecipando alla coproduzione del nuovo cd dei Drunkards, dopodichè comincerò ad organizzare qualcosa per i Disforia.

D: Nei vostri testi si spazia tra varie tematiche tra cui la guerra: ti senti di dire qualcosa su quello che succede in Libano?

R: Purtroppo l'America rappresenta la più grande organizzazione a delinquere istituzionalizzata del mondo, e sta di fatto che non si muove una foglia se non è l'America a volerlo.
Continuano a mistificare e giustificare le loro malefatte e quelle altrui commesse nel loro interesse: quello che sta succedendo in Libano ne è l'ennesimo esempio.
Se invece ti riferisci al fatto dell'invio di truppe italiane in missione di pace sotto la guida dell'ONU, non sono d'accordo, ma le giustifico.
Mi dà molto fastidio il fatto che tale contingente di assistenza venga ipocritamente assimilato, dalla destra, ai contingenti militari italiani di occupazione da loro mandati IN GUERRA in Iraq durante il precedente governo a fianco dei criminali di guerra americani.

D: I tre dischi che porteresti su di un’isola sperduta?

R: Risposta difficilissima!!! Comunque penso: "Earslaughter: Extreme Noise Terror/Chaos UK", Napalm Death - "Scum" e... Joy Division - "Unknown pleasures"(!?!)

Grazie per la pazienza… qualcosa da aggiungere?

Grazie a te per la pazienza, l'interesse e la disponibilità dimostrata! Invito tutti i lettori di Lamette che ancora non ci conoscono a scaricare il nostro materiale dal sito www.disforia.it
Per qualsiasi cosa potete contattarci scrivendo a disforia@libero.it
Ciao e grazie a tutti. Mauro.
- IN GRIND WE CRUST -

[Sveden]



 
  Fototeca
Punk and Disorderly 2007
Punk and Disorderly 2007


  Calendario Concerti

Tutto il Calendario

  Sostieni la Lama

  Gemelli Tossici
TeleFree.iT
City Of The Dead
Cultura Elettronica
Il Tropico Del Garigliano

  Sondaggi
Cosa pensi della nuova sezione MP3/Downloads?

Era l'unico vero deficit di Lamette. Ora non più.
Era ora di aggiornarsi, tutti hanno i free album.
I free album di Lamette sono i più fichi di tutti.
Non ne sapevo un cazzo, corro a mandarvi il mio!
Non scarico MP3, i dischi o li compro o li ignoro.



Risultati
Sondaggi

Voti: 63
Commenti: 181

  Cronologia della Lama
Tuesday 19 November 2019
oggi nel 1976: Esce sul mercato inglese "Anarchy in the U.K.", il celeberrimo 45 giri di debutto dei Sex Pistols.


Web site engine's code is Copyright © 2002 by PHP-Nuke. All Rights Reserved. PHP-Nuke is Free Software released under the GNU/GPL license.
Generazione pagina: 0.059 Secondi