Benvenuti su Lamette.it
Il portale/webzine più rozzo d´Italia sulla musica & sulla cultura autodistruttiva degli sporchi giovani: contiene punk fetente!
[ Editoriali ] [ Articoli ] [ Recensioni ] [ Interviste ] [ Relics ] [ Coprophagus ] [ Blog ] [ Forum ]

  Menù della Lama
[ Home ]
[ Editoriali ]
[ Articoli ]
[ Recensioni ]
[ Interviste ]
[ Relics ]
[ Coprophagus ]
[ Blog ]
[ Forum ]
[ Calendario concerti ]
[ Links ]
[ Contatti ]
[ MP3/Downloads ]
[ Vocabolario ]
[ Archivio ]
[ Top 20 ]

  Ricerca nel Sito
news
commenti
eventi
links
 

  Sponsor della Lama
SOA Records/Oi! Strike
Randagi Rock Community
Sound Of The Street
Bloody Passion Tattoo
Latitudine 42 Comics & Games
Rave Up Vinyl Agency
Lamette Comics Blog
Blood '77
Killer Penis
Sponsor della Lama

  Old news
Recensioni: Colonna Infame SH – Dalla nostra parte Lp (Oi! Strike, 2013) (1)
Recensioni: Bufalo Kill – Be be bleah! cd (Yorpikus Sound, 2013)
Recensioni: Stigmathe – Fronte di nervi Lp (SOA Records, 2012)
Recensioni: Raise Your Pitch – Tutti Appesi demo-cd (Autoprodotto, 2012)
Recensioni: Trade Unions – Acciaio salmastro e sudore cd (Still Standing Army, Red Sound 21, Bukowski Productions, Cardio Studios, 2011) (1)
Recensioni: Whiskey Füneral - Whiskey Füneral cd (Full Speed Ahead Records, Tornado Ride Records, 2012)
Articoli: Kalashnikov – La città dell’ultima paura 12” picture (D.I.Y., 2013)
Recensioni: Golden Shower – The strange case of the Alaskan dragon breath cd (Area Pirata, 2013)
Interviste: Klaxon
Recensioni: Because The Bean – Indifferenza nera 7’’ (Bertani Dischi e Salami, United We stand, FFC Productions…, 2012)

Tutte le News

  Commenti
Cool di: sosoabram
cool di: sosoabram
Re: Luigi Bonanni (Centocelle City Rockers, Garçon Fatal) di: rightjobspk11
Re: Gola profonda (Deep throat, USA, 1972, col.) di Jerry Gerard (Gerard Damiano) di: rightjobspk11
Re: G. G. Allin (1956/1993) di: rightjobspk11
Re: Trade Unions – Acciaio salmastro e sudore cd (Still Standing Army, Red Sound 21, Bukowski Productions, Cardio Studios, 2011) di: rightjobspk11
Re: G. G. Allin (1956/1993) di: monica123
Re: G. G. Allin (1956/1993) di: monica123

Tutti i commenti

 
Pagina Stampabile Invia ad un amico Commenta

Interviste Friday 01 December 2006:
Die!

Ormai un gruppo culto della scena hardcore italiana: letteralmente adoratori dei Black Flag e del giro californiano, dunque mai banali nelle loro soluzioni musicali, e al contempo ubiqui (tra i pochi italici ad andare regolarmente in tour all'estero). Anche amici, oltretutto. Sveden punta il lume in faccia ai Die!, il cui portavoce è per l'occasione il guitar-hero Angelo alias Mustafast. Buona fruizione...

D: Il nome della band è riferito a qualcuno o a qualcosa di specifico?

R: Uhm... no, è un nome diretto e basta, come la musica che ci eravamo prefissati di fare all’inizio... niente di specifico quindi...

D: Suonate da molto? Avete avuto altre esperienze musicali diverse?

R: Siamo attivi da tre anni o poco più; proveniamo e siamo membri di bands più o meno note come Strength Approach, Comrades, Killtime, Coloss, Grievance, Anti You, Neutrons, Stainless Delight, Real Swinger, Dissuaders, Notorius, Bruma, Carver, Opposite Force, la lista è infinita…

D: Come è nata la collaborazione con la Valium Records?

R: Roberto è un amico di vecchia data, oltre che una persona eccezionale... ha spesso prodotto molte delle nostre uscite con le altre bands... la stima reciproca, l’amicizia e diciamocelo... l'attitudine punk hardcore hanno fatto il resto. Lo split con i Coloss è andato bene, ora stiamo lavorando per il secondo full-length, che vedrà luce nel nuovo anno solare... scontato dire che sarà una bomba...

D: Roma HC: un'attitudine? Una moda? Si collabora tra band o in fondo esiste anche una competizione?

R: Dopo un periodo di ubriacatura unity e friendship adesso ci si fa ognuno un po' i cazzi propri... e magari è meglio così... rimangono i sodalizi soliti tra vecchie volpi della scena, come noi, Payback, Strenght... magari più che un sodalizio è un gerontocomio ahah... Roma hardcore, boh.. né attitudine né moda... Roma è una città che a livello musicale ha sempre offerto tantissimo, io sono entrato nel mondo hc e c'erano i Growing Concern, i Concrete... più avanti sono venuti altri gruppi... più validi o meno. Quando suonavo con Grievance la scena era divisa in legion (chi suonava old school e vegan metal xxx) da una parte e i cosiddetti "sonnini" o "tappetari" dall'altra, ovvero i grinders, emo e power violence bla bla bla... meno male che gli ormai trentenni interpreti di quel periodo ora sono tutti più o meno seduti allo stesso tavolo di un pub e scherzano amabilmente. Mio cugino dice sempre che si litiga solo per due cose: il calcio e la fica: vogliamo dargli torto litigando per la supremazia della parola hardcore in una città? Suvvia…
Nel bene o nel male questo periodo non lo vedo così tanto negativo, si collabora bene o male con tutti... per quanto riguarda la competizione vabbè... mi sembra talmente stupido pensare che possa esistere una competizione in campo hc... e cosa ci sarebbe in ballo poi? Rido grassamente, scusa... mi sembra la cosiddetta "guerra tra poveri"! Se poi essa sussiste nella nostra città me ne tiro altamente fuori...

D: Pare che ultimamente a Roma facciano concerti solo al Traffic, eppure credo che posti per far suonare ci siano: pensi che ci sia poca gente che si sbatte per organizzarli?

R: Ma non è vero, guarda... ci sono le serate al Jailbreak, organizzate dai validissimi ragazzi della Fast Forward Booking (Damiano, Mike e non solo...) e poi non dimenticherei nemmeno certe iniziative molto fiche organizzate dai compagni anarchici in quel dell'Ateneo, Bencivenga, Gatto, o altre situazioni... ci sono poi i pomeriggi hc a Hellnation che spaccano tutto... insomma, a Roma la gente che organizza non manca certo... magari mancano certe situazioni da paura come i centri giovanili in Germania, Danimarca, Svezia, etc etc., dove tutto funziona al 1000% e chi ti dà i rimborsi lo fa anche per aiuti del comune... ma questa è un'altra storia... è un fatto di mentalità...

D: Avete fatto molti concerti in giro? Come trovate la scena italiana?

R: Beh.. siamo stati mediamente attivi in questi 3 anni: varie trasferte in tutta Italia e 3 tours europei... in Italia ci siamo sempre trovati da paura...
La scena italiana negli ultimi anni ha regalato delle vere e proprie perle di bravura, nelle figure di gruppi come LaCrisi, Manges, i mai troppo compianti Amico Di Martucci, Forty Winks, Gonna Fall Hard, Ed e Ban this! A Roma siamo messi bene con Payback, Strength Approach, Vanilla Sky, The 4th Sin, Lucida Follia, Taxi, Tear Me Down, To Kill... insomma, forse se trapiantato negli States qualcuno di noi avrebbe avuto maggior fortuna...

D: Lavorate/studiate? Vivere di musica secondo voi è possibile? Scendereste a dei compromessi per ottenere successo?

R: Lavoriamo tutti. Io lavoro da circa 10 anni presso uno spedizioniere privato, mi faccio un culo come un secchio (aka me incollo puntualmente ogni giorno una marea de kili di pacchi di merda) e tutte le mie ferie le ho sempre messe a disposizione del gruppo, perché comunque la musica e andare in tour è la mia più grande passione. Emiliano (batterista anche di Strength) è quello che sta provando maggiormente a cercare non dico di "sfondare" (che nell'hc è quasi improbabile qui in Italia), ma quantomeno a vivere di hc... negli ultimi tempi è stato attivissimo con Strength e noi, sacrificando praticamente tutto il suo tempo libero extralavorativo (questa domanda andrebbe rigirata a lui infatti...). I compromessi? Uhm... si può scendere a compromessi essendo "nati per essere veloci"?

D: I vostri testi sono impegnati? Credi che sia importante trasmettere un messaggio?

R: I nostri testi parlano di situazioni quotidiane, niente di più... per quanto riguarda il messaggio, beh... si porta avanti un messaggio quotidianamente anche e soprattutto scegliendo di suonare in quel posto e/o iniziativa piuttosto che in un altro/a, o semplicemente scegliendo di far uscire ancora, dopo anni, quel pezzo di plastica col buco al centro, chiamando a lavoro il giorno stesso e buttandosi in malattia perché sotto casa ti stanno passando a prendere col furgone per andare a suonare fuori...

D: Ho letto che avete suonato con i Cro-Mags da poco: il riformarsi di molte band del passato da cosa credi che sia stato stimolato? Dai soldi?

R: Non so cosa risponderti: è certo che l'affitto a fine mese arriva un po' per tutti... questo è vero... tuttavia (avendoci suonato a Roma) posso dirti che i Cro-Mags aka FVK sono stati dei grandi sopra e sotto il palco, persone davvero simpatiche ed ultradisponibili... That's all...

D: Siete molto attivi tramite internet? È diventato tutto più facile secondo voi?

R: Internet ha reso le cose molto più semplici dal punto di vista organizzativo... noi in un tour due anni fa abbiamo ovviato a dei day off grazie a myspace. Purtroppo ci sono i pro e i contro... internet rende un po' tutti supereroi telematici: stiamo parlando dei "cavalieri mascherati" delle message board. Dietro lo schermo siamo tutti molto smaliziati... Per carità, questo errore l'ho commesso in passato anche io... di cazzate ne ho dette e scritte tante, e se mai avessi offeso o dato fastidio a qualcuno, beh... non posso che dispiacermi e chiedere scusa ai diretti interessati: a 30anni compiuti ho imparato molto anche da questi errori che troppe volte mi hanno dato belle noie... Se posso permettermi di dare un consiglio a tutti, naturalmente, è quello di non dare mai troppa importanza a queste cose, e comunque sia di chiarire sempre personalmente con i diretti interessati. A volte una battuta innocentissima viene intesa come la più acerrima delle infamate e viceversa... È davvero avvilente vedere persone che si vogliono prendere a schiaffi a causa di un pc... ripeto, ci sono cascato anche io... diamoci tutti una regolata...

Dite qualcosa al pubblico di Lamette!

La vita è una merda... e io so depresso...

[Sveden]



 
  Fototeca
Lamette 4 Release Party
Lamette 4 Release Party


  Calendario Concerti

Tutto il Calendario

  Sostieni la Lama

  Gemelli Tossici
TeleFree.iT
City Of The Dead
Cultura Elettronica
Il Tropico Del Garigliano

  Sondaggi
Cosa pensi della nuova sezione MP3/Downloads?

Era l'unico vero deficit di Lamette. Ora non più.
Era ora di aggiornarsi, tutti hanno i free album.
I free album di Lamette sono i più fichi di tutti.
Non ne sapevo un cazzo, corro a mandarvi il mio!
Non scarico MP3, i dischi o li compro o li ignoro.



Risultati
Sondaggi

Voti: 44
Commenti: 64

  Cronologia della Lama
Saturday 24 June 2017
oggi nel 1984: Secondo raduno hardcore romano organizzato da Straightedge fanzine. In scaletta: Nighters, High Circle, Die Cop, Gang Of Rats, Bloody Riot e Raw Power.


Web site engine's code is Copyright © 2002 by PHP-Nuke. All Rights Reserved. PHP-Nuke is Free Software released under the GNU/GPL license.
Generazione pagina: 0.034 Secondi