Benvenuti su Lamette.it
Il portale/webzine più rozzo d´Italia sulla musica & sulla cultura autodistruttiva degli sporchi giovani: contiene punk fetente!
[ Editoriali ] [ Articoli ] [ Recensioni ] [ Interviste ] [ Relics ] [ Coprophagus ] [ Blog ] [ Forum ]

  Menù della Lama
[ Home ]
[ Editoriali ]
[ Articoli ]
[ Recensioni ]
[ Interviste ]
[ Relics ]
[ Coprophagus ]
[ Blog ]
[ Forum ]
[ Calendario concerti ]
[ Links ]
[ Contatti ]
[ MP3/Downloads ]
[ Vocabolario ]
[ Archivio ]
[ Top 20 ]

  Ricerca nel Sito
news
commenti
eventi
links
 

  Sponsor della Lama
SOA Records/Oi! Strike
Randagi Rock Community
Sound Of The Street
Bloody Passion Tattoo
Latitudine 42 Comics & Games
Rave Up Vinyl Agency
Lamette Comics Blog
Blood '77
Killer Penis
Sponsor della Lama

  Old news
Recensioni: Colonna Infame SH – Dalla nostra parte Lp (Oi! Strike, 2013) (1)
Recensioni: Bufalo Kill – Be be bleah! cd (Yorpikus Sound, 2013)
Recensioni: Stigmathe – Fronte di nervi Lp (SOA Records, 2012)
Recensioni: Raise Your Pitch – Tutti Appesi demo-cd (Autoprodotto, 2012)
Recensioni: Trade Unions – Acciaio salmastro e sudore cd (Still Standing Army, Red Sound 21, Bukowski Productions, Cardio Studios, 2011) (1)
Recensioni: Whiskey Füneral - Whiskey Füneral cd (Full Speed Ahead Records, Tornado Ride Records, 2012) (1)
Articoli: Kalashnikov – La città dell’ultima paura 12” picture (D.I.Y., 2013)
Recensioni: Golden Shower – The strange case of the Alaskan dragon breath cd (Area Pirata, 2013)
Interviste: Klaxon
Recensioni: Because The Bean – Indifferenza nera 7’’ (Bertani Dischi e Salami, United We stand, FFC Productions…, 2012)

Tutte le News

  Commenti
Re: Agoràfestival - Idee in movimento - venerdì 27 settembre a Formia, al Teatro Remigio Paone di: adamschule85
Re: Agoràfestival - Idee in movimento - venerdì 27 settembre a Formia, al Teatro Remigio Paone di: adamschule85
Re: The Pale Flowers - The Pale Flowers cd (Autoprodotto, 2013) di: Randy
Re: The Morlocks – Submerged alive cd (Area Pirata, 2013) di: Eyalz
Re: The Morlocks – Submerged alive cd (Area Pirata, 2013) di: clickme
Re: Amelie Tritesse/Tre Tigri Contro split 7” (Autoprodotto, 2013) di: clickme
Re: Ranxerox - L\'antieroe dimenticato di: cai123
Re: Ranxerox - L\'antieroe dimenticato di: cai123

Tutti i commenti

 
Pagina Stampabile Invia ad un amico Commenta

Recensioni Tuesday 01 May 2007:
Cheetah Chrome + Gods Of Gamble + Sunglasses After Dark + Idol Lips @ Jailbreak, Roma, 28/04/2007 (mit photogallery!)

Quanto tempo sarà che non scrivo un live report? Senza esagerare credo tre anni. Motivazione semplice, brutale e laconica: saranno tre anni che non vedo un concerto così interessante da raccontarlo su Lamette. Non si offenda nessuno, ma spesso e volentieri è sempre la solita sbobba: solite facce, solite maglie, solite spille e solite bretelle. Solite new entries, soliti gruppi "storici" che già negli anni che furono contavano quanto il due di spade quando la briscola è coppe, e adesso a maggior ragione - con tutto il rispetto per la loro ineccepibile attitudine - mi rimbalzano o li trovo prescindibili. Preferibili, a questo punto, i mega-festivaloni all-italian, ma anche quelli ormai finiscono per servire sempre lo stesso menu. Non sarà ora di cambiare un po' le carte in tavola? Attratto da quest'idea, vado a vedere - per la prima volta, devo dire - il Road To Ruins di Pierpaolo De Iulis, giunto ormai alla quarta edizione. A favore dell'organizzazione, devo immediatamente precisare che nella scaletta del suddetto festival c'è sempre qualcosa di mai visto prima in Italia e di abbastanza cult da tenere alla larga la massa degli ascoltatori punk. Tanto più che si paga un ingresso vagamente superiore alla sottoscrizione, e la cosa contribuisce a scremare ulteriormente, perché molti rockers inorridiscono all'idea di pagare un concerto più di cinque euro, e invocano prestamente anatemi contro i traditori della bandiera punk. Poco gliene frega, a quanto pare, se ci sarà o non ci sarà un fonico, se il concerto si terrà in una grotta o in un locale con un'acustica decente e se il gruppo verrà accolto e retribuito decentemente o se gli daranno cinquanta euro e una pizza margherita in ricordo della nostra bella nazione. Insomma, vuoi che Cheetah Chrome è un nome che fa tremare i muri, vuoi che dopo lavoro e sala prove tanto vale fare trentuno, prendo il treno e vado all'arrembaggio, complice e spalla più di un amico residente in loco. La situazione, già all'ingresso del Jailbreak, è la seguente: età media dei presenti, 30 anni compiuti o quasi. Tasso alcolico compostamente elevato. Ricambio di pubblico pressoché totale rispetto al consueto. Tutti gli esponenti rari e decisamente in via di estinzione del punk '77 del centro-sud peninsulare sono in qualche modo presenti, e si aggirano spettrali tra distribuzioni e bar. Un sempre ottimo Umberto The Guru mi narra della bontà della serata precedente, latta alla mano.

Parte integrante della nutrita fauna - com'era presumibile - lo stesso Cheetah Chrome, che a quanto pare va avanti a birra scura già da un paio di giorni. Dopo un numero incalcolabile di tocca a te no dai tocca a me di natura etilica, decido di vincere il timore reverenziale e presentarmi. Incredibilmente, Cheetah si ricorda dell'intervista di Lamette e ribadisce l'affabilità già dimostrata a suo tempo via mail. Siccome nerd in riarmo, lo costringo praticamente a mettere in scaletta "Still wanna die", cosa che egli mi accorda con estrema magnanimità, e per la quale probabilmente non cesserò mai di ringraziarlo.

La serata si apre abbastanza presto, o comunque al momento giusto, con l'alternarsi di opening acts selezionati e di tutto rispetto. Pollice in alto sia per i romani Sunglasses After Dark - assolutamente da tenere d'occhio - sia per i veterani Idol Lips, già raccomandati e segnalati via telefonica da Enrico. I Gods Of Gamble, visti su questi schermi in occasione di un concerto dove suonavo pure io con i Blood '77, si confermano un gran gruppo e dei ragazzi in gamba. Nella loro distro e in quella antistante - tra l'altro - vedo delle cose che devo assolutamente avere.

Ma ecco che l'atmosfera s'è scaldata e sale dunque sul palco Mr. Cheetah Chrome, accompagnato da una band musicalmente di ottimo livello e umanamente simpatica e alla mano, e sforna senza tanti complimenti una valanga di classici dei Dead Boys e il meglio del suo repertorio solista. Parte con "Calling on you" e passa per "Poison Lady" e per la laughneriana "Ain't it fun" (e qui iniziano a intensificarsi i cori dei sottostanti) e dopo una buona manciata di canzoni attacca una versione deflagrante di "Sonic reducer". Direttamente dal bar si aggiunge un cantante madrelingua alla band, e il sottoscritto e De Iulis si impadroniscono dei cori. I microfoni di lì a poco diventano di tutti e ormai inarrestabile è l'invasione di palco, all'apice su "Ain't nothing to do". A un certo punto, imprevedibilmente, Cheetah stacca tutto e va a farsi una birra. Richiamato a gran voce dalla sua band - che non gli risparmia coloriti epiteti tipici dello slang americano - e dal pubblico incalzante, ritorna per i bis e chiude con "Still wanna die". Un concerto che sia io che Roma ricorderemo nei secoli dei secoli, e che smentisce definitivamente la mia presunta crisi di identità in corso, che mi vorrebbe sempre annoiato in mezzo al rumore. Altro che noise annoys, se ti fai due palle c'è sempre un motivo, e qui bisogna ammettere che esattamente come nel calcio, anche nel punk rock c'è la serie A e la serie B e la serie C. Il resto della nottata è ugualmente molto, molto rock'n'roll... ma ora basta con le mie chiacchiere tabacchere. Godetevi le foto che Gabriele ha scattato per voi e per la Lama, e battetevi in petto.

[Simone]



Photogallery - 18 scatti inediti.


Commenti:

Re: Cheetah Chrome + Gods Of Gamble + Sunglasses After Dark + Idol Lips @ Jailbreak, Roma, 28/04/2007 (mit photogallery!)
un poverello in forma si vede! meno alcooholocaust!

01/05/2007 di: sveden

Re: Cheetah Chrome + Gods Of Gamble + Sunglasses After Dark + Idol Lips @ Jailbreak, Roma, 28/04/2007 (mit photogallery!)
Non ci giurare troppo...

01/05/2007 di: Simone

Re: Cheetah Chrome + Gods Of Gamble + Sunglasses After Dark + Idol Lips @ Jailbreak, Roma, 28/04/2007 (mit photogallery!)
Uno show devastante!!!

02/05/2007 di: johnnyboy

Re: Cheetah Chrome + Gods Of Gamble + Sunglasses After Dark + Idol Lips @ Jailbreak, Roma, 28/04/2007 (mit photogallery!)
Posso consigliarti un disco dove suona (e canta in un pezzo dei Dead Boys) il vecchi citacromo?
Beccatelo!
http://staypunk.altervista.org/recensioni2/falsealarm.htm
p.s. che invidia non esserci potuto essere al concerto!

03/05/2007 di: fuoridalkoma

Re: Cheetah Chrome + Gods Of Gamble + Sunglasses After Dark + Idol Lips @ Jailbreak, Roma, 28/04/2007 (mit photogallery!)
Ascoltato qualcosa giusto un paio di giorni fa su myspace. Fico, lo recensirei volentieri se me lo mandassero...

04/05/2007 di: Simone

Re: Cheetah Chrome + Gods Of Gamble + Sunglasses After Dark + Idol Lips @ Jailbreak, Roma, 28/04/2007 (mit photogallery!)
io gliel'ho comprato ed è stato un casino pure così.
Nel gruppo c'è pure Kostabi che aveva inciso un album con i Youth Gone Mad e alla chitarra c'era Dee Dee. Trovi l'album su slsk.

06/05/2007 di: fuoridalkoma

 
  Fototeca
Vice Squad
Vice Squad


  Calendario Concerti

Tutto il Calendario

  Sostieni la Lama

  Gemelli Tossici
TeleFree.iT
City Of The Dead
Cultura Elettronica
Il Tropico Del Garigliano

  Sondaggi
Cosa pensi della nuova sezione MP3/Downloads?

Era l'unico vero deficit di Lamette. Ora non più.
Era ora di aggiornarsi, tutti hanno i free album.
I free album di Lamette sono i più fichi di tutti.
Non ne sapevo un cazzo, corro a mandarvi il mio!
Non scarico MP3, i dischi o li compro o li ignoro.



Risultati
Sondaggi

Voti: 63
Commenti: 178

  Cronologia della Lama
Monday 23 September 2019


Web site engine's code is Copyright © 2002 by PHP-Nuke. All Rights Reserved. PHP-Nuke is Free Software released under the GNU/GPL license.
Generazione pagina: 13.32 Secondi