Benvenuti su Lamette.it
Il portale/webzine più rozzo d´Italia sulla musica & sulla cultura autodistruttiva degli sporchi giovani: contiene punk fetente!
[ Editoriali ] [ Articoli ] [ Recensioni ] [ Interviste ] [ Relics ] [ Coprophagus ] [ Blog ] [ Forum ]

  Menù della Lama
[ Home ]
[ Editoriali ]
[ Articoli ]
[ Recensioni ]
[ Interviste ]
[ Relics ]
[ Coprophagus ]
[ Blog ]
[ Forum ]
[ Calendario concerti ]
[ Links ]
[ Contatti ]
[ MP3/Downloads ]
[ Vocabolario ]
[ Archivio ]
[ Top 20 ]

  Ricerca nel Sito
news
commenti
eventi
links
 

  Sponsor della Lama
SOA Records/Oi! Strike
Randagi Rock Community
Sound Of The Street
Bloody Passion Tattoo
Latitudine 42 Comics & Games
Rave Up Vinyl Agency
Lamette Comics Blog
Blood '77
Killer Penis
Sponsor della Lama

  Old news
Recensioni: Colonna Infame SH – Dalla nostra parte Lp (Oi! Strike, 2013) (1)
Recensioni: Bufalo Kill – Be be bleah! cd (Yorpikus Sound, 2013)
Recensioni: Stigmathe – Fronte di nervi Lp (SOA Records, 2012)
Recensioni: Raise Your Pitch – Tutti Appesi demo-cd (Autoprodotto, 2012)
Recensioni: Trade Unions – Acciaio salmastro e sudore cd (Still Standing Army, Red Sound 21, Bukowski Productions, Cardio Studios, 2011) (1)
Recensioni: Whiskey Füneral - Whiskey Füneral cd (Full Speed Ahead Records, Tornado Ride Records, 2012) (1)
Articoli: Kalashnikov – La città dell’ultima paura 12” picture (D.I.Y., 2013)
Recensioni: Golden Shower – The strange case of the Alaskan dragon breath cd (Area Pirata, 2013)
Interviste: Klaxon
Recensioni: Because The Bean – Indifferenza nera 7’’ (Bertani Dischi e Salami, United We stand, FFC Productions…, 2012)

Tutte le News

  Commenti
Re: Agoràfestival - Idee in movimento - venerdì 27 settembre a Formia, al Teatro Remigio Paone di: adamschule85
Re: Agoràfestival - Idee in movimento - venerdì 27 settembre a Formia, al Teatro Remigio Paone di: adamschule85
Re: The Pale Flowers - The Pale Flowers cd (Autoprodotto, 2013) di: Randy
Re: The Morlocks – Submerged alive cd (Area Pirata, 2013) di: Eyalz
Re: The Morlocks – Submerged alive cd (Area Pirata, 2013) di: clickme
Re: Amelie Tritesse/Tre Tigri Contro split 7” (Autoprodotto, 2013) di: clickme
Re: Ranxerox - L\'antieroe dimenticato di: cai123
Re: Ranxerox - L\'antieroe dimenticato di: cai123

Tutti i commenti

 
Pagina Stampabile Invia ad un amico Commenta

Recensioni Sunday 27 June 2010:
Razzapparte – Briganti cd (Anfibio Records, 2010)

Quando si parla di Oi! italiano che non sia revival degli anni ottanta, non riesco a nascondere la mia predilezione assoluta per i Razzapparte. L’ormai storico combo viterbese, in attività dal 1995, è forse l’unico gruppo streetpunk italiano che ha avuto il coraggio e il merito di prendere atto della fine di un ciclo “storico”, abbandonare formule ormai in decomposizione, farsi un esame di coscienza, prendere atto di nuove istanze musicali, ideali e umane e convertirle come sempre in musica. Non è poco, anzi, è tutto quello che un gruppo che non si reputa “fun” e che suona per trasmettere un messaggio dovrebbe fare. Il nuovo ciclo Razzapparte, inaugurato tre anni or sono con il pregevolissimo “Il drago e il leone”, prosegue con questo nuovo Briganti, forte – tanto per cominciare – di un artwork di copertina assolutamente fantastico, firmato dall’illustratore messicano CHema Skandal. Dopodiché sono lieto di annunciarvi che anche questa volta, scandagliando tra i solchi del cd e nelle pagine del booklet non troverete scoattate, slogan ripassati al tegame e minacce di morte per questa o quella categoria di pseudonemici, come da trito clichè Oi! adolescenziale. “Briganti” è un disco adulto, ragionato e realmente interessante, non solo duro e godibile: in altre parole, è il disco di una skunk band i cui componenti – pur non avendo cambiato intendimenti e bandiera – hanno semplicemente un modo di dire le cose diverso da quello di quindici e anche di dieci anni fa, e non lo nascondono. Gloria, stima e rispetto per loro.

12 pezzi 12 (ovvero 8 + outro e 3 dub), per un lavoro che pur non essendo un concept batte su tematiche concatenate e concatenabili: la militarizzazione progressiva dello stivale e del mondo, il precariato come arma dei ricchi in una società distrutta dalla crisi economica e dal naufragio della democrazia, la ribellione come ultima risorsa di chi piuttosto che vivere nella miseria e nell’infelicità sceglie l’illegalità come morte alternativa o alternativa alla morte. Non è un caso, del resto, che il disco contenga un pezzo dedicato a Ronnie Biggs (il celebre trainrobber che fu anche, nel 1978, guest-vocalist degli ormai implosi Sex Pistols) e ben due pezzi dedicati al brigantaggio nella Tuscia, ovvero la title track – un brano tra punk e reggae dove si distinguono chiaramente inserti campionati dal film “Tiburzi” di Paolo Benvenuti (1996), che trattava a sua volta del leggendario bandito viterbese – e “Tuscia rebel dub” – dove si parla invece del brigante grottano Luigi Rufoloni alias Rufolone – che include nel mix delle testimonianze audiofoniche raccolte da Flavio (il cantante dei Razzapparte, che è anche uno studioso di storia locale, ndr) presso un anziano autoctono. Non manca, in un impasto così vario e complesso, un potenziale anthem: “Ti odio”, di cui apprezzo moltissimo il refrain inarrestabile e la batteria legnosa, farà al caso di tutti voi che andate per le spicce.

Per me “Briganti” è un gran disco, senza se e senza ma. Continuo a pensare che i migliori dell’anno stiano arrivando tutti insieme, anzi, me ne convinco ogni giorno di più.

[Simone]

Per contatti, o per avere il cd: www.myspace.com/anfibiorude


 
  Fototeca
Crack! 2006 - Fumetti Dirompenti / Vinavyl - Omaggio a Stefano Tamburini - Forte Prenestino, Roma, 08-11/06/2006
Crack! 2006 - Fumetti Dirompenti / Vinavyl - Omaggio a Stefano Tamburini - Forte Prenestino, Roma, 08-11/06/2006


  Calendario Concerti

Tutto il Calendario

  Sostieni la Lama

  Gemelli Tossici
TeleFree.iT
City Of The Dead
Cultura Elettronica
Il Tropico Del Garigliano

  Sondaggi
Cosa pensi della nuova sezione MP3/Downloads?

Era l'unico vero deficit di Lamette. Ora non più.
Era ora di aggiornarsi, tutti hanno i free album.
I free album di Lamette sono i più fichi di tutti.
Non ne sapevo un cazzo, corro a mandarvi il mio!
Non scarico MP3, i dischi o li compro o li ignoro.



Risultati
Sondaggi

Voti: 63
Commenti: 178

  Cronologia della Lama
Tuesday 17 September 2019


Web site engine's code is Copyright © 2002 by PHP-Nuke. All Rights Reserved. PHP-Nuke is Free Software released under the GNU/GPL license.
Generazione pagina: 0.066 Secondi