Benvenuti su Lamette.it
Il portale/webzine più rozzo d´Italia sulla musica & sulla cultura autodistruttiva degli sporchi giovani: contiene punk fetente!
[ Editoriali ] [ Articoli ] [ Recensioni ] [ Interviste ] [ Relics ] [ Coprophagus ] [ Blog ] [ Forum ]

  Menù della Lama
[ Home ]
[ Editoriali ]
[ Articoli ]
[ Recensioni ]
[ Interviste ]
[ Relics ]
[ Coprophagus ]
[ Blog ]
[ Forum ]
[ Calendario concerti ]
[ Links ]
[ Contatti ]
[ MP3/Downloads ]
[ Vocabolario ]
[ Archivio ]
[ Top 20 ]

  Ricerca nel Sito
news
commenti
eventi
links
 

  Sponsor della Lama
SOA Records/Oi! Strike
Randagi Rock Community
Sound Of The Street
Bloody Passion Tattoo
Latitudine 42 Comics & Games
Rave Up Vinyl Agency
Lamette Comics Blog
Blood '77
Killer Penis
Sponsor della Lama

  Old news
Recensioni: Colonna Infame SH – Dalla nostra parte Lp (Oi! Strike, 2013) (1)
Recensioni: Bufalo Kill – Be be bleah! cd (Yorpikus Sound, 2013)
Recensioni: Stigmathe – Fronte di nervi Lp (SOA Records, 2012)
Recensioni: Raise Your Pitch – Tutti Appesi demo-cd (Autoprodotto, 2012)
Recensioni: Trade Unions – Acciaio salmastro e sudore cd (Still Standing Army, Red Sound 21, Bukowski Productions, Cardio Studios, 2011) (1)
Recensioni: Whiskey Füneral - Whiskey Füneral cd (Full Speed Ahead Records, Tornado Ride Records, 2012) (1)
Articoli: Kalashnikov – La città dell’ultima paura 12” picture (D.I.Y., 2013)
Recensioni: Golden Shower – The strange case of the Alaskan dragon breath cd (Area Pirata, 2013)
Interviste: Klaxon
Recensioni: Because The Bean – Indifferenza nera 7’’ (Bertani Dischi e Salami, United We stand, FFC Productions…, 2012)

Tutte le News

  Commenti
Re: Agoràfestival - Idee in movimento - venerdì 27 settembre a Formia, al Teatro Remigio Paone di: adamschule85
Re: Agoràfestival - Idee in movimento - venerdì 27 settembre a Formia, al Teatro Remigio Paone di: adamschule85
Re: The Pale Flowers - The Pale Flowers cd (Autoprodotto, 2013) di: Randy
Re: The Morlocks – Submerged alive cd (Area Pirata, 2013) di: Eyalz
Re: The Morlocks – Submerged alive cd (Area Pirata, 2013) di: clickme
Re: Amelie Tritesse/Tre Tigri Contro split 7” (Autoprodotto, 2013) di: clickme
Re: Ranxerox - L\'antieroe dimenticato di: cai123
Re: Ranxerox - L\'antieroe dimenticato di: cai123

Tutti i commenti

 
Pagina Stampabile Invia ad un amico Commenta

Recensioni Monday 19 July 2010:
Kalashnikov – Living in a psycho-chaos era cd (Kalashnikov Collective, 2010)

Se i Wretched fossero sopravvissuti agli anni ottanta, sicuramente si sarebbero evoluti in un progetto simile a quello dei pure milanesi Kalashnikov, che alla dimensione di partenza a base di anarchismo, punk-hardcore, DIY e booklet dei dischi che strabordano di grafica handmade e controinformazione hanno aggiunto narrativa, futurismo, voce femminile e contaminazioni balcaniche. Per giunta, come i Crass, sono un collettivo: ben 12 compagni anarchici il cui ruolo è spesso indistintamente quello di musicisti, produttori, scrittori e grafici. Living in a psycho-chaos era, registrato in proprio in una casa occupata, è l’ultimo capitolo della loro vastissima discografia, che copre gli ultimi dieci anni con un numero ormai incalcolabile di nastri, cd e 7’’.

11 pezzi 11 (10 originali più una cover di “No doves fly there” dei The Mob), imbevuti dell’ormai consolidato stile lirico ed apocalittico dei Kalashnikov: pensate a una collezione di visioni alla Leiji Matsumoto mescolate con un’etica e un’estetica old school italian hardcore-punk, e godetevi testi e musiche in un booklet che – come già nel precedente “Angoscia-rock” – è anche un libretto contenente un racconto in stile docufiction, questa volta incentrato su una spaventoso muro di Berlino in versione alternativa. I coproduttori del disco, presenti con i loro banner nella metà del booklet dedicata invece ad articoli su luddismo e antimilitarismo, sono semplicemente troppi per nominarli.

Ora, il fatto che i Kalashnikov siano una delle più organizzate e perfette realtà in ambito punk italiano – e per punk non intendo quello spacciato per tale da etichette che non vengono dall’autoproduzione e non puntano alla libera gestione della musica – è un dato certo e, per nostra fortuna, tuttora incontrovertibile. Non avere almeno un loro disco in casa è, se non una vergogna, quantomeno un peccato: cominciate o continuate da questo, e ricordate che stiamo parlando di una grande band, senz’ombra di dubbio tra le più interessanti della sua generazione.

[Simone]

Per contatti, o per avere il cd: www.myspace.com/kalashnikovcollective


 
  Fototeca
Vice Squad
Vice Squad


  Calendario Concerti

Tutto il Calendario

  Sostieni la Lama

  Gemelli Tossici
TeleFree.iT
City Of The Dead
Cultura Elettronica
Il Tropico Del Garigliano

  Sondaggi
Cosa pensi della nuova sezione MP3/Downloads?

Era l'unico vero deficit di Lamette. Ora non più.
Era ora di aggiornarsi, tutti hanno i free album.
I free album di Lamette sono i più fichi di tutti.
Non ne sapevo un cazzo, corro a mandarvi il mio!
Non scarico MP3, i dischi o li compro o li ignoro.



Risultati
Sondaggi

Voti: 63
Commenti: 181

  Cronologia della Lama
Friday 13 December 2019


Web site engine's code is Copyright © 2002 by PHP-Nuke. All Rights Reserved. PHP-Nuke is Free Software released under the GNU/GPL license.
Generazione pagina: 13.99 Secondi