Benvenuti su Lamette.it
Il portale/webzine più rozzo d´Italia sulla musica & sulla cultura autodistruttiva degli sporchi giovani: contiene punk fetente!
[ Editoriali ] [ Articoli ] [ Recensioni ] [ Interviste ] [ Relics ] [ Coprophagus ] [ Blog ] [ Forum ]

  Menù della Lama
[ Home ]
[ Editoriali ]
[ Articoli ]
[ Recensioni ]
[ Interviste ]
[ Relics ]
[ Coprophagus ]
[ Blog ]
[ Forum ]
[ Calendario concerti ]
[ Links ]
[ Contatti ]
[ MP3/Downloads ]
[ Vocabolario ]
[ Archivio ]
[ Top 20 ]

  Ricerca nel Sito
news
commenti
eventi
links
 

  Sponsor della Lama
SOA Records/Oi! Strike
Randagi Rock Community
Sound Of The Street
Bloody Passion Tattoo
Latitudine 42 Comics & Games
Rave Up Vinyl Agency
Lamette Comics Blog
Blood '77
Killer Penis
Sponsor della Lama

  Old news
Recensioni: Colonna Infame SH – Dalla nostra parte Lp (Oi! Strike, 2013) (1)
Recensioni: Bufalo Kill – Be be bleah! cd (Yorpikus Sound, 2013)
Recensioni: Stigmathe – Fronte di nervi Lp (SOA Records, 2012)
Recensioni: Raise Your Pitch – Tutti Appesi demo-cd (Autoprodotto, 2012)
Recensioni: Trade Unions – Acciaio salmastro e sudore cd (Still Standing Army, Red Sound 21, Bukowski Productions, Cardio Studios, 2011) (1)
Recensioni: Whiskey Füneral - Whiskey Füneral cd (Full Speed Ahead Records, Tornado Ride Records, 2012) (1)
Articoli: Kalashnikov – La città dell’ultima paura 12” picture (D.I.Y., 2013)
Recensioni: Golden Shower – The strange case of the Alaskan dragon breath cd (Area Pirata, 2013)
Interviste: Klaxon
Recensioni: Because The Bean – Indifferenza nera 7’’ (Bertani Dischi e Salami, United We stand, FFC Productions…, 2012)

Tutte le News

  Commenti
Re: Agoràfestival - Idee in movimento - venerdì 27 settembre a Formia, al Teatro Remigio Paone di: adamschule85
Re: Agoràfestival - Idee in movimento - venerdì 27 settembre a Formia, al Teatro Remigio Paone di: adamschule85
Re: The Pale Flowers - The Pale Flowers cd (Autoprodotto, 2013) di: Randy
Re: The Morlocks – Submerged alive cd (Area Pirata, 2013) di: Eyalz
Re: The Morlocks – Submerged alive cd (Area Pirata, 2013) di: clickme
Re: Amelie Tritesse/Tre Tigri Contro split 7” (Autoprodotto, 2013) di: clickme
Re: Ranxerox - L\'antieroe dimenticato di: cai123
Re: Ranxerox - L\'antieroe dimenticato di: cai123

Tutti i commenti

 
Pagina Stampabile Invia ad un amico Commenta

Recensioni Saturday 11 June 2011:
Marino Magliani - La spiaggia dei cani romantici (Instar Libri, 2011)

Marino Magliani è un nome importante della letteratura italiana contemporanea, scrittore minimalista ma non ombelicale, poetico ma non retorico, dotato di uno stile che ricorda Biamonti e Orengo, ma anche narratori come Pavese e Pardini, attaccati alle loro radici impossibili da rimuovere. Scrive di luoghi che conosce, per questo è sempre credibile nelle descrizioni di uomini e ambienti, sfruttando -come in questo romanzo - locationes argentine, liguri, spagnole e olandesi. Magliani ha pubblicato molte opere con Sironi e Longanesi (Quattro giorni per non morire, Il collezionista di tempo, Quella notte a Dolcedo, La tana degli Alberibelli), oltre a una raccolta di racconti per Transeuropa (Non rimpiango, non lacrimo, non chiamo), in collaborazione con Vincenzo Pardini.

La spiaggia dei cani romantici è un romanzo on the road che comincia nella pampa argentina e narra le avventure di Almeja, un calciatore di origini liguri che torna in Italia con la sua ragazza per cercare una squadra e cambiare vita. Non si fermerà nella Liguria dei suoi avi, un posto depresso popolato da vecchi, un luogo che non può essere la tanto favoleggiata Europa. Si farà attrarre dalle notti pericolose di Lloret de Mar, la cittadina di mare spagnola alle porte di Barcellona, descritta come la capitale del vizio, tra droga e personaggi violenti, un posto in balia di bande, spacciatori e micro criminalità. Trent’anni dopo i fatti sarà una giornalista olandese a svelare segreti nascosti di un passato che ha visto protagonista il giovane calciatore e la sua ragazza.

Non fermiamoci alla trama - ben articolata e complessa - perché la cosa più interessante di Magliani è lo stile, a tratti malinconico e suadente, quasi elegiaco, che ricorda il Pavese de La Casa in collina. Pagine stupende dipingono (è il verbo giusto) il ritorno al paese ligure con pennellate da maestro, immortalando gli olivi che declinano sino al mare e le strade tortuose. Magliani racconta la notte australe con i suoi rospi e i suoi odori, uomini che mangiavano fichi secchi tutto l’anno e facevano i braccianti agricoli, una Liguria decrepita, con la spazzatura all’ingresso dei paesi, le terrazze crollate e gli olivi in mezzo ai rovi, intonaci che scendono a pezzi e ovunque incredibili tubi delle fogne. Un calciatore argentino osserva il mare stupito, paragona i pescatori ai gauchos, mentre pensa che la distesa azzurra altro non sia che un pampa noiosa di cui non si vede la fine. I paesi sono popolati di vecchi, odorano di tigli e basilico, le persone siedono fuori dalle case a prendere il fresco, altri giocano a carte nei bar del centro, bevendo vino rosso che ha il sapore della roccia. Le pagine migliori di Magliani sono dedicate alla sua Liguria - descritta in modo magistrale come avrebbero fatto Orengo e Biamonti - e non è difficile apprezzare la nostalgia dell’esule, dello scrittore che mantiene le sue radici da lontano e ogni volta che torna rivive un nuovo sorprendente incontro. Lloret de Mar con le sue spiagge, le discoteche, i ragazzi a caccia d’avventure, ma anche la sconfinata pampa argentina di Lincoln e le coste olandesi sono altri luoghi dove si svolge l’azione, descritti con rapide pennellate, rese vive da una prosa mai banale e scontata, ma ricercata e colta.

La spiaggia dei cani romantici sin dal titolo non si presenta come un libro di pronto consumo, ma deve essere apprezzato con il rispetto e l’attenzione che merita la vera letteratura.

Marino Magliani - La spiaggia dei cani romantici, Instar Libri, pag. 230, € 14

[Gordiano Lupi]



 
  Fototeca
Lamette 4 Release Party
Lamette 4 Release Party


  Calendario Concerti

Tutto il Calendario

  Sostieni la Lama

  Gemelli Tossici
TeleFree.iT
City Of The Dead
Cultura Elettronica
Il Tropico Del Garigliano

  Sondaggi
Cosa pensi della nuova sezione MP3/Downloads?

Era l'unico vero deficit di Lamette. Ora non più.
Era ora di aggiornarsi, tutti hanno i free album.
I free album di Lamette sono i più fichi di tutti.
Non ne sapevo un cazzo, corro a mandarvi il mio!
Non scarico MP3, i dischi o li compro o li ignoro.



Risultati
Sondaggi

Voti: 63
Commenti: 178

  Cronologia della Lama
Monday 23 September 2019


Web site engine's code is Copyright © 2002 by PHP-Nuke. All Rights Reserved. PHP-Nuke is Free Software released under the GNU/GPL license.
Generazione pagina: 15.53 Secondi