Benvenuti su Lamette.it
Il portale/webzine più rozzo d´Italia sulla musica & sulla cultura autodistruttiva degli sporchi giovani: contiene punk fetente!
[ Editoriali ] [ Articoli ] [ Recensioni ] [ Interviste ] [ Relics ] [ Coprophagus ] [ Blog ] [ Forum ]

  Menù della Lama
[ Home ]
[ Editoriali ]
[ Articoli ]
[ Recensioni ]
[ Interviste ]
[ Relics ]
[ Coprophagus ]
[ Blog ]
[ Forum ]
[ Calendario concerti ]
[ Links ]
[ Contatti ]
[ MP3/Downloads ]
[ Vocabolario ]
[ Archivio ]
[ Top 20 ]

  Ricerca nel Sito
news
commenti
eventi
links
 

  Sponsor della Lama
SOA Records/Oi! Strike
Randagi Rock Community
Sound Of The Street
Bloody Passion Tattoo
Latitudine 42 Comics & Games
Rave Up Vinyl Agency
Lamette Comics Blog
Blood '77
Killer Penis
Sponsor della Lama

  Old news
Recensioni: Colonna Infame SH – Dalla nostra parte Lp (Oi! Strike, 2013) (1)
Recensioni: Bufalo Kill – Be be bleah! cd (Yorpikus Sound, 2013)
Recensioni: Stigmathe – Fronte di nervi Lp (SOA Records, 2012)
Recensioni: Raise Your Pitch – Tutti Appesi demo-cd (Autoprodotto, 2012)
Recensioni: Trade Unions – Acciaio salmastro e sudore cd (Still Standing Army, Red Sound 21, Bukowski Productions, Cardio Studios, 2011) (1)
Recensioni: Whiskey Füneral - Whiskey Füneral cd (Full Speed Ahead Records, Tornado Ride Records, 2012) (1)
Articoli: Kalashnikov – La città dell’ultima paura 12” picture (D.I.Y., 2013)
Recensioni: Golden Shower – The strange case of the Alaskan dragon breath cd (Area Pirata, 2013)
Interviste: Klaxon
Recensioni: Because The Bean – Indifferenza nera 7’’ (Bertani Dischi e Salami, United We stand, FFC Productions…, 2012)

Tutte le News

  Commenti
Re: Agoràfestival - Idee in movimento - venerdì 27 settembre a Formia, al Teatro Remigio Paone di: adamschule85
Re: Agoràfestival - Idee in movimento - venerdì 27 settembre a Formia, al Teatro Remigio Paone di: adamschule85
Re: The Pale Flowers - The Pale Flowers cd (Autoprodotto, 2013) di: Randy
Re: The Morlocks – Submerged alive cd (Area Pirata, 2013) di: Eyalz
Re: The Morlocks – Submerged alive cd (Area Pirata, 2013) di: clickme
Re: Amelie Tritesse/Tre Tigri Contro split 7” (Autoprodotto, 2013) di: clickme
Re: Ranxerox - L\'antieroe dimenticato di: cai123
Re: Ranxerox - L\'antieroe dimenticato di: cai123

Tutti i commenti

 
Pagina Stampabile Invia ad un amico Commenta

Recensioni Friday 19 April 2002:
Gianluca Mercadante - Mclovemenù (Millelire/StampaAlternativa, 2001)

(Vincitore del 5° Premio letterario "Città di Vico del Gargano")

Nato nel 1976 a Vercelli, città dove attualmente vive e lavora, Gianluca Mercadante è giornalista collaboratore di alcune Riviste letterarie ("Inchiostro", "M-Rivista del Mistero", "Pulp").

Dopo le prime opere brevi pubblicate su "Orizzonti", ha esordito nella narrativa nelle antologie noir "Città violenta" e "Passi nel delirio" (Addictions, 2000).

Altri suoi lavori sono stati pubblicati nelle raccolte "Alti fermenti letterari" (Gribaudo, 2000), "Euforie" (Il Poligrafo, 2001) e "La donna nel ritratto" (Addictions, 2000). Il suo racconto "Film" è stato inoltre pubblicato nel web site del Corriere della Sera in occasione del Concorso "On writing".

"Mclovemenù" è un racconto bellissimo, attuale e di gradevolissima lettura. Vagamente tondelliano nello stile, richiama talune atmosfere del primo Culicchia nell'impotenza del protagonista dinanzi ad un destino che non gli lascia troppi margini di scelta. Un suggestivo affresco del fare più italico possibile, che fa dell'arte dell'arrangiarsi il suo credo e di mani "male in opera" il suo atto di fede.

Marco Innocenti, 20 anni, vive al nord Italia ma sembra non accorgersene; si trova così catapultato nell'universo delle paninoteche, elette ad esempio rappresentativo di un modo stritolante di organizzare il mondo produttivo.

Panino dopo panino (pulizia dei pavimenti a parte), il nostro vive sulla propria pelle gli eccessi che si celano dietro un'apparente efficienza che appiattisce gli individui, generando frustrazioni ai livelli più elevati delle cariche direttive.

"Se non sono stata abbastanza chiara, allora leccami la figa!" gli ordina una sera il suo capo-donna, in piedi sulla scrivania al termine della millesima, massacrante giornata lavorativa. E questa immagine resta a lungo nella memoria del lettore, che assiste attonito allo svolgimento di fatti cui sembra non poter opporre resistenza, poiché ogni singolo personaggio/individuo - proprio come accade nella vita di tutti i giorni - dispone di scarse possibilità di sottrarsi al proprio destino, se non ribellandosi apertamente ad un'organizzazione sociale tra le più squallide degli ultimi decenni.

Mercadante è un autore giovane ma dallo sguardo acuto; sa dunque cogliere e restituire sul foglio quel mesto sbigottimento che può leggersi sul volto di ciascuno di buon mattino, mentre fa colazione al bar, come la sera, inscatolato nell'utilitaria che lo riporta diligentemente a casa dal lavoro.

Ma alla fine della storia ci sarà occasione di riscatto per l'eroe-Marco, grazie ad un finale coerente col deliberato intento dello scrittore d'esortare i lettori all'autocoscienza e ad una reazione che non vuole essere rivolta, ma solo presa di coscienza dell'intollerabile violenza che la società riserva a ciascuno di noi.

Particolarmente riusciti risultano i dialoghi, arricchiti da alcune espressioni gergali e in dialetto che rappresentano forse ciò che davvero rimarrà di questo libro nel nostro archivio mentale.

Struggente anche la storia d'amore tra un giovane uomo e la sua donna (Vanessa occhi di bambi) che è anche il personaggio positivo della vicenda, in palese antitesi con la donna manager Arianna, che dice a brutto muso "noi come azienda vogliamo da te la disponibilità a diventare un ingranaggio che non cigoli" ai suoi dipendenti.

Ma significativi risultano anche i personaggi minori come Tarcisio ed Ermanno: gente di bar, con cento storie vere da raccontare per non pensare troppo ad una vita sempre più pesante da sopportare. Perché questa sarebbe anche una gran bella storia d'amicizia, se solo certi amici lo meritassero. Per capire quest'ultima riflessione bisogna leggere il libro… ma ne vale davvero la pena.

[Fernando Bassoli per "Bari Sera"]


 
  Fototeca
Punk and Disorderly 2007
Punk and Disorderly 2007


  Calendario Concerti

Tutto il Calendario

  Sostieni la Lama

  Gemelli Tossici
TeleFree.iT
City Of The Dead
Cultura Elettronica
Il Tropico Del Garigliano

  Sondaggi
Cosa pensi della nuova sezione MP3/Downloads?

Era l'unico vero deficit di Lamette. Ora non più.
Era ora di aggiornarsi, tutti hanno i free album.
I free album di Lamette sono i più fichi di tutti.
Non ne sapevo un cazzo, corro a mandarvi il mio!
Non scarico MP3, i dischi o li compro o li ignoro.



Risultati
Sondaggi

Voti: 63
Commenti: 178

  Cronologia della Lama
Monday 23 September 2019


Web site engine's code is Copyright © 2002 by PHP-Nuke. All Rights Reserved. PHP-Nuke is Free Software released under the GNU/GPL license.
Generazione pagina: 0.088 Secondi