Benvenuti su Lamette.it
Il portale/webzine più rozzo d´Italia sulla musica & sulla cultura autodistruttiva degli sporchi giovani: contiene punk fetente!
[ Editoriali ] [ Articoli ] [ Recensioni ] [ Interviste ] [ Relics ] [ Coprophagus ] [ Blog ] [ Forum ]

  Menù della Lama
[ Home ]
[ Editoriali ]
[ Articoli ]
[ Recensioni ]
[ Interviste ]
[ Relics ]
[ Coprophagus ]
[ Blog ]
[ Forum ]
[ Calendario concerti ]
[ Links ]
[ Contatti ]
[ MP3/Downloads ]
[ Vocabolario ]
[ Archivio ]
[ Top 20 ]

  Ricerca nel Sito
news
commenti
eventi
links
 

  Sponsor della Lama
SOA Records/Oi! Strike
Randagi Rock Community
Sound Of The Street
Bloody Passion Tattoo
Latitudine 42 Comics & Games
Rave Up Vinyl Agency
Lamette Comics Blog
Blood '77
Killer Penis
Sponsor della Lama

  Old news
Recensioni: Colonna Infame SH – Dalla nostra parte Lp (Oi! Strike, 2013) (1)
Recensioni: Bufalo Kill – Be be bleah! cd (Yorpikus Sound, 2013)
Recensioni: Stigmathe – Fronte di nervi Lp (SOA Records, 2012)
Recensioni: Raise Your Pitch – Tutti Appesi demo-cd (Autoprodotto, 2012)
Recensioni: Trade Unions – Acciaio salmastro e sudore cd (Still Standing Army, Red Sound 21, Bukowski Productions, Cardio Studios, 2011) (1)
Recensioni: Whiskey Füneral - Whiskey Füneral cd (Full Speed Ahead Records, Tornado Ride Records, 2012) (1)
Articoli: Kalashnikov – La città dell’ultima paura 12” picture (D.I.Y., 2013)
Recensioni: Golden Shower – The strange case of the Alaskan dragon breath cd (Area Pirata, 2013)
Interviste: Klaxon
Recensioni: Because The Bean – Indifferenza nera 7’’ (Bertani Dischi e Salami, United We stand, FFC Productions…, 2012)

Tutte le News

  Commenti
Re: Agoràfestival - Idee in movimento - venerdì 27 settembre a Formia, al Teatro Remigio Paone di: adamschule85
Re: Agoràfestival - Idee in movimento - venerdì 27 settembre a Formia, al Teatro Remigio Paone di: adamschule85
Re: The Pale Flowers - The Pale Flowers cd (Autoprodotto, 2013) di: Randy
Re: The Morlocks – Submerged alive cd (Area Pirata, 2013) di: Eyalz
Re: The Morlocks – Submerged alive cd (Area Pirata, 2013) di: clickme
Re: Amelie Tritesse/Tre Tigri Contro split 7” (Autoprodotto, 2013) di: clickme
Re: Ranxerox - L\'antieroe dimenticato di: cai123
Re: Ranxerox - L\'antieroe dimenticato di: cai123

Tutti i commenti

 
Pagina Stampabile Invia ad un amico Commenta

Recensioni Tuesday 08 June 2004:
F.A. Byron Rink – Millenovecentonovantasette (2000 JD, 1998)

Ho letto questo libello ben due volte di fila, ed una terza adesso per fare numero perfetto, onde confermare e sottoscrivere il mio parere sul moderno romano che si firma F.A. Byron Rink, e che per chi non lo sapesse è l’inventore di quell’imperdibile meraviglia della tecnica che è la silloge poetica in fotocopie, con copertina a colori variabili a scelta e grafica autoprodotta da sorrisi di forbici. Senza tanti complimenti, per me è un genio. Le sue cose, dai versi scritti per sé alle prefazioni scritte per altri, sono tra le migliori che ho letto negli ultimi anni, e potrebbero dare dei punti al 90% degli autori della sua/mia generazione. Millenovecentonovantasette in un certo senso raccoglie il meglio, che a dispetto delle regole – come tutti sanno ma pochi ammettono – si tira sempre fuori all'incipit, e sul fatto che «fu un anno incredibile, / fu un anno terribile… / e non pensavamo di uscirne vivi» siamo perfettamente d’accordo. E adesso entriamo un po’ di più nel dettaglio, sennò sembra che sproloquio.

Millenovecentonovantasette per me è uno dei pochissimi casi di ricerca verbale che in questi sporchi tempi, senza scadere nel maledettismo, nella politicizzazione, nella filosofia pallosa, nel sensazionale forzato e in una parola nel fashion, riesce a coniugare un’evidente e sana aspirazione paroliberistica ed elettrica con impeti visionari che non puzzino di melanconico dandy ottocentesco, salvando un’attitudine cinica verso lo scenario quotidiano – squallido e non – che sicuramente è punk. Esemplare di quest’ultima sfumatura, anche se vi assicuro che in altre pagine c’è molto di più, è l’emblematica e truce Dieci punti se centri la vena, felicemente scevra dello stereotipato compiacimento culturalmente imposto al fruitore di libri dallo stramaledetto neo-sessantotto per ragazzi neo-beatnik, o, al limite, dall’altrettanto riprovevole trainspottinghianesimo:

«Nella soffitta ci sono dei tipi
con le braccia bucate e livide,
le labbra bianche
e gli occhi gialli.
I loro capelli sonossigenati, sporchi.
A volte sono così affamati
che si mordono le unghie
fino a far sanguinare le dita.
Non bastano mai i furti
ai supermercati.
Qualche ragazza la dà per poco.

E non chiedete mai
(telefonicamente)
a questi rottinculo:
-Cos’hai? HAI QUALCOSA?-
Poiché si incazzerannocome bestie,
urleranno che il telefono
è controllato,
che non si domanda mai:
-HAI QUALCOSA?-.

Gli ultimi cavalieri usano le spade
contro se stessi
ed il loro mondo fantasy
evapora nella merda.»

Il bello di tutto questo, naturalmente – e quello che qualche pirla poi sistematicamente non condividerà – è la palese dimostrazione dell’assunto che si può fare poesia anche senza implicare in alcun modo sbrodolanti umanesimi, snaturanti ricerche stilistiche e viaggi spaziali all’interno delle più remote isole tropicali e/o delle più lisergiche percezioni, ma semplicemente prendendo appunti su un taccuino da 1000 lire (siamo nel 1997 o no?) durante una corsa in autobus o una passeggiata da casa vostra a S. Maria del Soccorso, tra “strade ampie, scarne” e palazzi “volgari, popolari”, che hanno “occhi vuoti come teschi” e da cui notoriamente “non si affaccia nessuno”, se non le matrone che richiamano a tavola, “con accenti pesanti”, i “giovani giocatori di basket”.

Ma allora, scusate, sono tutti poeti? No. Il trucco allora dov’è? È presto detto, beneamati lettori.

Il trucco c’è ma non si vede. Ed è nelle capacità affabulatorie che Byron ha, e voi no.

[Simone]



F.A. Byron Rink, Millenovecentonovantasette, 2000 JD Edizioni, pagg. 28, euri ?

Per contatti, o per avere il book: jimcarroll@tiscali.it



Commenti:

Re: F.A. Byron Rink
Sono con voi, è davvero cazzuto! Io lo seguo dal primo numero di NKME...ho visto un paio di letture con altre autoproduzioni. Se avete date sulle prossime serate fatemi sapere!

28/06/2004 di: kingmob

Re: F.A. Byron Rink
Era doveroso fare un salto...
Grazie alle uniche lame che mi hanno fatto cadere la barba!
Grazie a Simone

Basta vicendevoli masturbazioni...

01/07/2004 di: ByRoNrInK

 
  Fototeca
Lamette 4 Release Party
Lamette 4 Release Party


  Calendario Concerti

Tutto il Calendario

  Sostieni la Lama

  Gemelli Tossici
TeleFree.iT
City Of The Dead
Cultura Elettronica
Il Tropico Del Garigliano

  Sondaggi
Cosa pensi della nuova sezione MP3/Downloads?

Era l'unico vero deficit di Lamette. Ora non più.
Era ora di aggiornarsi, tutti hanno i free album.
I free album di Lamette sono i più fichi di tutti.
Non ne sapevo un cazzo, corro a mandarvi il mio!
Non scarico MP3, i dischi o li compro o li ignoro.



Risultati
Sondaggi

Voti: 63
Commenti: 178

  Cronologia della Lama
Tuesday 24 September 2019


Web site engine's code is Copyright © 2002 by PHP-Nuke. All Rights Reserved. PHP-Nuke is Free Software released under the GNU/GPL license.
Generazione pagina: 0.113 Secondi