Benvenuti su Lamette.it
Il portale/webzine più rozzo d´Italia sulla musica & sulla cultura autodistruttiva degli sporchi giovani: contiene punk fetente!
[ Editoriali ] [ Articoli ] [ Recensioni ] [ Interviste ] [ Relics ] [ Coprophagus ] [ Blog ] [ Forum ]

  Menù della Lama
[ Home ]
[ Editoriali ]
[ Articoli ]
[ Recensioni ]
[ Interviste ]
[ Relics ]
[ Coprophagus ]
[ Blog ]
[ Forum ]
[ Calendario concerti ]
[ Links ]
[ Contatti ]
[ MP3/Downloads ]
[ Vocabolario ]
[ Archivio ]
[ Top 20 ]

  Ricerca nel Sito
news
commenti
eventi
links
 

  Sponsor della Lama
SOA Records/Oi! Strike
Randagi Rock Community
Sound Of The Street
Bloody Passion Tattoo
Latitudine 42 Comics & Games
Rave Up Vinyl Agency
Lamette Comics Blog
Blood '77
Killer Penis
Sponsor della Lama

  Old news
Recensioni: Colonna Infame SH – Dalla nostra parte Lp (Oi! Strike, 2013) (1)
Recensioni: Bufalo Kill – Be be bleah! cd (Yorpikus Sound, 2013)
Recensioni: Stigmathe – Fronte di nervi Lp (SOA Records, 2012)
Recensioni: Raise Your Pitch – Tutti Appesi demo-cd (Autoprodotto, 2012)
Recensioni: Trade Unions – Acciaio salmastro e sudore cd (Still Standing Army, Red Sound 21, Bukowski Productions, Cardio Studios, 2011) (1)
Recensioni: Whiskey Füneral - Whiskey Füneral cd (Full Speed Ahead Records, Tornado Ride Records, 2012) (1)
Articoli: Kalashnikov – La città dell’ultima paura 12” picture (D.I.Y., 2013)
Recensioni: Golden Shower – The strange case of the Alaskan dragon breath cd (Area Pirata, 2013)
Interviste: Klaxon
Recensioni: Because The Bean – Indifferenza nera 7’’ (Bertani Dischi e Salami, United We stand, FFC Productions…, 2012)

Tutte le News

  Commenti
Re: Agoràfestival - Idee in movimento - venerdì 27 settembre a Formia, al Teatro Remigio Paone di: adamschule85
Re: Agoràfestival - Idee in movimento - venerdì 27 settembre a Formia, al Teatro Remigio Paone di: adamschule85
Re: The Pale Flowers - The Pale Flowers cd (Autoprodotto, 2013) di: Randy
Re: The Morlocks – Submerged alive cd (Area Pirata, 2013) di: Eyalz
Re: The Morlocks – Submerged alive cd (Area Pirata, 2013) di: clickme
Re: Amelie Tritesse/Tre Tigri Contro split 7” (Autoprodotto, 2013) di: clickme
Re: Ranxerox - L\'antieroe dimenticato di: cai123
Re: Ranxerox - L\'antieroe dimenticato di: cai123

Tutti i commenti

 
Pagina Stampabile Invia ad un amico Commenta

Recensioni Tuesday 08 June 2004:
F.A. Byron Rink – Millenovecentonovantasette (2000 JD, 1998)

Ho letto questo libello ben due volte di fila, ed una terza adesso per fare numero perfetto, onde confermare e sottoscrivere il mio parere sul moderno romano che si firma F.A. Byron Rink, e che per chi non lo sapesse è l’inventore di quell’imperdibile meraviglia della tecnica che è la silloge poetica in fotocopie, con copertina a colori variabili a scelta e grafica autoprodotta da sorrisi di forbici. Senza tanti complimenti, per me è un genio. Le sue cose, dai versi scritti per sé alle prefazioni scritte per altri, sono tra le migliori che ho letto negli ultimi anni, e potrebbero dare dei punti al 90% degli autori della sua/mia generazione. Millenovecentonovantasette in un certo senso raccoglie il meglio, che a dispetto delle regole – come tutti sanno ma pochi ammettono – si tira sempre fuori all'incipit, e sul fatto che «fu un anno incredibile, / fu un anno terribile… / e non pensavamo di uscirne vivi» siamo perfettamente d’accordo. E adesso entriamo un po’ di più nel dettaglio, sennò sembra che sproloquio.

Millenovecentonovantasette per me è uno dei pochissimi casi di ricerca verbale che in questi sporchi tempi, senza scadere nel maledettismo, nella politicizzazione, nella filosofia pallosa, nel sensazionale forzato e in una parola nel fashion, riesce a coniugare un’evidente e sana aspirazione paroliberistica ed elettrica con impeti visionari che non puzzino di melanconico dandy ottocentesco, salvando un’attitudine cinica verso lo scenario quotidiano – squallido e non – che sicuramente è punk. Esemplare di quest’ultima sfumatura, anche se vi assicuro che in altre pagine c’è molto di più, è l’emblematica e truce Dieci punti se centri la vena, felicemente scevra dello stereotipato compiacimento culturalmente imposto al fruitore di libri dallo stramaledetto neo-sessantotto per ragazzi neo-beatnik, o, al limite, dall’altrettanto riprovevole trainspottinghianesimo:

«Nella soffitta ci sono dei tipi
con le braccia bucate e livide,
le labbra bianche
e gli occhi gialli.
I loro capelli sonossigenati, sporchi.
A volte sono così affamati
che si mordono le unghie
fino a far sanguinare le dita.
Non bastano mai i furti
ai supermercati.
Qualche ragazza la dà per poco.

E non chiedete mai
(telefonicamente)
a questi rottinculo:
-Cos’hai? HAI QUALCOSA?-
Poiché si incazzerannocome bestie,
urleranno che il telefono
è controllato,
che non si domanda mai:
-HAI QUALCOSA?-.

Gli ultimi cavalieri usano le spade
contro se stessi
ed il loro mondo fantasy
evapora nella merda.»

Il bello di tutto questo, naturalmente – e quello che qualche pirla poi sistematicamente non condividerà – è la palese dimostrazione dell’assunto che si può fare poesia anche senza implicare in alcun modo sbrodolanti umanesimi, snaturanti ricerche stilistiche e viaggi spaziali all’interno delle più remote isole tropicali e/o delle più lisergiche percezioni, ma semplicemente prendendo appunti su un taccuino da 1000 lire (siamo nel 1997 o no?) durante una corsa in autobus o una passeggiata da casa vostra a S. Maria del Soccorso, tra “strade ampie, scarne” e palazzi “volgari, popolari”, che hanno “occhi vuoti come teschi” e da cui notoriamente “non si affaccia nessuno”, se non le matrone che richiamano a tavola, “con accenti pesanti”, i “giovani giocatori di basket”.

Ma allora, scusate, sono tutti poeti? No. Il trucco allora dov’è? È presto detto, beneamati lettori.

Il trucco c’è ma non si vede. Ed è nelle capacità affabulatorie che Byron ha, e voi no.

[Simone]



F.A. Byron Rink, Millenovecentonovantasette, 2000 JD Edizioni, pagg. 28, euri ?

Per contatti, o per avere il book: jimcarroll@tiscali.it



Commenti:

Re: F.A. Byron Rink
Sono con voi, è davvero cazzuto! Io lo seguo dal primo numero di NKME...ho visto un paio di letture con altre autoproduzioni. Se avete date sulle prossime serate fatemi sapere!

28/06/2004 di: kingmob

Re: F.A. Byron Rink
Era doveroso fare un salto...
Grazie alle uniche lame che mi hanno fatto cadere la barba!
Grazie a Simone

Basta vicendevoli masturbazioni...

01/07/2004 di: ByRoNrInK

 
  Fototeca
Italia Brucia!
Italia Brucia!


  Calendario Concerti

Tutto il Calendario

  Sostieni la Lama

  Gemelli Tossici
TeleFree.iT
City Of The Dead
Cultura Elettronica
Il Tropico Del Garigliano

  Sondaggi
Cosa pensi della nuova sezione MP3/Downloads?

Era l'unico vero deficit di Lamette. Ora non più.
Era ora di aggiornarsi, tutti hanno i free album.
I free album di Lamette sono i più fichi di tutti.
Non ne sapevo un cazzo, corro a mandarvi il mio!
Non scarico MP3, i dischi o li compro o li ignoro.



Risultati
Sondaggi

Voti: 63
Commenti: 181

  Cronologia della Lama
Saturday 07 December 2019
oggi nel 1979: I Clash pubblicano "London calling".


Web site engine's code is Copyright © 2002 by PHP-Nuke. All Rights Reserved. PHP-Nuke is Free Software released under the GNU/GPL license.
Generazione pagina: 0.174 Secondi