Benvenuti su Lamette.it
Il portale/webzine più rozzo d´Italia sulla musica & sulla cultura autodistruttiva degli sporchi giovani: contiene punk fetente!
[ Editoriali ] [ Articoli ] [ Recensioni ] [ Interviste ] [ Relics ] [ Coprophagus ] [ Blog ] [ Forum ]

  Menù della Lama
[ Home ]
[ Editoriali ]
[ Articoli ]
[ Recensioni ]
[ Interviste ]
[ Relics ]
[ Coprophagus ]
[ Blog ]
[ Forum ]
[ Calendario concerti ]
[ Links ]
[ Contatti ]
[ MP3/Downloads ]
[ Vocabolario ]
[ Archivio ]
[ Top 20 ]

  Ricerca nel Sito
news
commenti
eventi
links
 

  Sponsor della Lama
SOA Records/Oi! Strike
Randagi Rock Community
Sound Of The Street
Bloody Passion Tattoo
Latitudine 42 Comics & Games
Rave Up Vinyl Agency
Lamette Comics Blog
Blood '77
Killer Penis
Sponsor della Lama

  Old news
Recensioni: Colonna Infame SH – Dalla nostra parte Lp (Oi! Strike, 2013) (1)
Recensioni: Bufalo Kill – Be be bleah! cd (Yorpikus Sound, 2013)
Recensioni: Stigmathe – Fronte di nervi Lp (SOA Records, 2012)
Recensioni: Raise Your Pitch – Tutti Appesi demo-cd (Autoprodotto, 2012)
Recensioni: Trade Unions – Acciaio salmastro e sudore cd (Still Standing Army, Red Sound 21, Bukowski Productions, Cardio Studios, 2011) (1)
Recensioni: Whiskey Füneral - Whiskey Füneral cd (Full Speed Ahead Records, Tornado Ride Records, 2012) (1)
Articoli: Kalashnikov – La città dell’ultima paura 12” picture (D.I.Y., 2013)
Recensioni: Golden Shower – The strange case of the Alaskan dragon breath cd (Area Pirata, 2013)
Interviste: Klaxon
Recensioni: Because The Bean – Indifferenza nera 7’’ (Bertani Dischi e Salami, United We stand, FFC Productions…, 2012)

Tutte le News

  Commenti
Re: Agoràfestival - Idee in movimento - venerdì 27 settembre a Formia, al Teatro Remigio Paone di: adamschule85
Re: Agoràfestival - Idee in movimento - venerdì 27 settembre a Formia, al Teatro Remigio Paone di: adamschule85
Re: The Pale Flowers - The Pale Flowers cd (Autoprodotto, 2013) di: Randy
Re: The Morlocks – Submerged alive cd (Area Pirata, 2013) di: Eyalz
Re: The Morlocks – Submerged alive cd (Area Pirata, 2013) di: clickme
Re: Amelie Tritesse/Tre Tigri Contro split 7” (Autoprodotto, 2013) di: clickme
Re: Ranxerox - L\'antieroe dimenticato di: cai123
Re: Ranxerox - L\'antieroe dimenticato di: cai123

Tutti i commenti

 
Pagina Stampabile Invia ad un amico Commenta

Recensioni Monday 31 January 2005:
Prisoners - La solità realtà cd (Raged Records, 2004)

Portonaccio City Rockers for you, con un attesissimo full-lenght elleppì! Finalmente, cazzo! Il muraglione in copertina, con tanto di teschietti di monito, l'ho percorso avanti e indietro per sei anni. Separa la Stazione Tiburtina dal quartiere di provenienza dei nostri, spaccato urbano onnipresente e assolutamente incombente in questi solchi, con tutta la sua fauna umana, di cui i Prisoners si fanno necessariamente e volontariamente cantori; «Strade periferiche lontane dai quartieri dei parioli / troppi amici abbiamo visto sparire o di testa andare fuori / vite inghiottite sotto i cosiddetti casermoni / cosa ne possono sapere i figli dei padroni»: questo è quanto recita una strofa programmatica di "Prisoners 99", incursione punk-rock-autobiografica che funge da opener.
Non c'è che dire: i nostri confermano appieno le ottime aspettative seminate pochi mesi fa - praticamente ovunque - con il singolo apripista "#2004", ed è bello ascoltare tutto il loro repertorio del presente e del passato valorizzato da un sound che gli rende una volta per tutte la giustizia che merita. In bilico tra cantastorismo stradaiolo alla Klaxon e attitudine combat di clashiana memoria (il disco è, non a caso, dedicato all'indimenticabile Joe Strummer), i Prisoners rappresentano a mio avviso, senza alcun dubbio, una delle più importanti realtà capitoline caratterizzate da liriche in italiano, in un momento "storico" in cui l'amatodiato idioma sembra repentinamente scomparso dalla scena.

Tredici tracce tredici, che spaziano dal punk-rock con venature '77 e Oi! ("Prisoners 99", "Odio i vip", "Spegni MTV" e "La solita storia" - my absolute fav - su tutte) a soluzioni più epico-melodiche ("Finte opposizioni", "Ex-punkrocker", "Senza te", ma soprattutto la scintillante e sofferta "Opportunità di precarietà").

La produzione, molto pulita, mette senz'altro in risalto la voce di Marco, esaltando la caratteristica principale e peculiare del gruppo, che è la capacità di raccontare storie in modo personale e con un coefficiente di sincerità e schiettezza che si aggira intorno al 101%. I Prisoners vogliono essere esattamente quello che sono, parlano come suonano, e questo credo che sia il massimo successo mai raggiungibile in assoluto da una bénd. Non gli rimane che fare il bis, anzi, tanti bis.

Abbiate questo ciddì a tutti i costi, non fatelo mancare nella vostra audioteca. Se sapete da che parte state, e avete già fatto a pugni almeno una volta con la solita realtà, non avrete difficoltà a riconoscere la vostra voce nella loro.

[Simone]

Per contatti, o per avere il cd: prisoners@prisoners99.net


 
  Fototeca
Italia Brucia!
Italia Brucia!


  Calendario Concerti

Tutto il Calendario

  Sostieni la Lama

  Gemelli Tossici
TeleFree.iT
City Of The Dead
Cultura Elettronica
Il Tropico Del Garigliano

  Sondaggi
Cosa pensi della nuova sezione MP3/Downloads?

Era l'unico vero deficit di Lamette. Ora non più.
Era ora di aggiornarsi, tutti hanno i free album.
I free album di Lamette sono i più fichi di tutti.
Non ne sapevo un cazzo, corro a mandarvi il mio!
Non scarico MP3, i dischi o li compro o li ignoro.



Risultati
Sondaggi

Voti: 63
Commenti: 178

  Cronologia della Lama
Saturday 19 October 2019


Web site engine's code is Copyright © 2002 by PHP-Nuke. All Rights Reserved. PHP-Nuke is Free Software released under the GNU/GPL license.
Generazione pagina: 0.143 Secondi