Benvenuti su Lamette.it
Il portale/webzine più rozzo d´Italia sulla musica & sulla cultura autodistruttiva degli sporchi giovani: contiene punk fetente!
[ Editoriali ] [ Articoli ] [ Recensioni ] [ Interviste ] [ Relics ] [ Coprophagus ] [ Blog ] [ Forum ]

  Menù della Lama
[ Home ]
[ Editoriali ]
[ Articoli ]
[ Recensioni ]
[ Interviste ]
[ Relics ]
[ Coprophagus ]
[ Blog ]
[ Forum ]
[ Calendario concerti ]
[ Links ]
[ Contatti ]
[ MP3/Downloads ]
[ Vocabolario ]
[ Archivio ]
[ Top 20 ]

  Ricerca nel Sito
news
commenti
eventi
links
 

  Sponsor della Lama
SOA Records/Oi! Strike
Randagi Rock Community
Sound Of The Street
Bloody Passion Tattoo
Latitudine 42 Comics & Games
Rave Up Vinyl Agency
Lamette Comics Blog
Blood '77
Killer Penis
Sponsor della Lama

  Old news
Recensioni: Colonna Infame SH – Dalla nostra parte Lp (Oi! Strike, 2013) (1)
Recensioni: Bufalo Kill – Be be bleah! cd (Yorpikus Sound, 2013)
Recensioni: Stigmathe – Fronte di nervi Lp (SOA Records, 2012)
Recensioni: Raise Your Pitch – Tutti Appesi demo-cd (Autoprodotto, 2012)
Recensioni: Trade Unions – Acciaio salmastro e sudore cd (Still Standing Army, Red Sound 21, Bukowski Productions, Cardio Studios, 2011) (1)
Recensioni: Whiskey Füneral - Whiskey Füneral cd (Full Speed Ahead Records, Tornado Ride Records, 2012) (1)
Articoli: Kalashnikov – La città dell’ultima paura 12” picture (D.I.Y., 2013)
Recensioni: Golden Shower – The strange case of the Alaskan dragon breath cd (Area Pirata, 2013)
Interviste: Klaxon
Recensioni: Because The Bean – Indifferenza nera 7’’ (Bertani Dischi e Salami, United We stand, FFC Productions…, 2012)

Tutte le News

  Commenti
Re: Agoràfestival - Idee in movimento - venerdì 27 settembre a Formia, al Teatro Remigio Paone di: adamschule85
Re: Agoràfestival - Idee in movimento - venerdì 27 settembre a Formia, al Teatro Remigio Paone di: adamschule85
Re: The Pale Flowers - The Pale Flowers cd (Autoprodotto, 2013) di: Randy
Re: The Morlocks – Submerged alive cd (Area Pirata, 2013) di: Eyalz
Re: The Morlocks – Submerged alive cd (Area Pirata, 2013) di: clickme
Re: Amelie Tritesse/Tre Tigri Contro split 7” (Autoprodotto, 2013) di: clickme
Re: Ranxerox - L\'antieroe dimenticato di: cai123
Re: Ranxerox - L\'antieroe dimenticato di: cai123

Tutti i commenti

 
Pagina Stampabile Invia ad un amico Commenta

Recensioni Thursday 07 April 2005:
Cripple Bastards - Desperately insensitive cd (Peculio, 2003)

Delicato come un panzer, l'ultimo full-lenght dei grindcore heroes italiani per antonomasia! In realtà risale già a un paio d'anni fa, e anzi colgo l'occasione per annunciare che il combo sta lavorando a un nuovo disco prevalentemente in italiano, previsto nel circuito per il 2006. Venendo a Desperately insensitive, invece, trattasi di disco abrasivo che si compone di diciannove tracks per lo più in lingua inglese, salvo alcune emblematiche eccezioni ("Odio a prima vista", "Partner della convenienza"). Tecnicamente, siamo su grandissimi livelli di esecuzione - complice anche una formazione sostanzialmente rinnovata - e il getto venefico della commistione crust-grind-hardcore italian old school non risparmia praticamente nessuno. Cripple Bastards, insomma.

L'opener "Fear in the squats of the dead" - in linea con quest'attitudine di totale inclemenza - è un attacco diretto agli aspetti più nefasti, involutivi e sclerotici del conformismo anarcopunk, quelli che tutti rilevano dopo un minimo di esperienza sul campo, ma che pochi hanno il coraggio di sottolineare, e che comunque nessuno - a parte loro - ritrae attualmente nei termini di una schiacciante auto-sconfitta auto-operata da alcune realtà teoricamente "contro". Con lo stesso nichilismo, giammai rassegnato, i CB scandagliano i "bug" dei rapporti (e ruoli) sociali e interpersonali, tanto da suggerire spesso e volentieri l'idea di un concept-album: in realtà - come i testi sembrano dichiarare apertamente - la reiterazione è data piuttosto dalla volontà tenace di scavare all'interno di conflitti perennemente innominabili o irrisolti; di qui il lato decisamente punk dei nostri («Scadrò anche sul monotematico / ma mi esalto proprio per questo»).

"I hate her", summa delle considerazioni precedenti (quali? Go back to start!), è giustamente l'anthem/leitmotiv di questo album. Almeno per me, s'intende.

Concludendo: Giulio The Bastard & co. sono in giro dal 1988, e si sente. Quello che fanno ha più livelli di lettura: fermarsi ai più riduttivi non vi gioverà.

Un must per voi amanti del grindcore.

[Simone]

Per contatti, o per avere il cd: serbian_league@libero.it



Commenti:

Re: Cripple Bastards - Desperately insensitive cd (Peculio, 2003)
I Cripple Bastards (insieme ai Capitalist Casualties) sono sempre i migliori del genere

07/05/2005 di: Razored_

 
  Fototeca
Sbrock - San Girolamo
Sbrock - San Girolamo


  Calendario Concerti

Tutto il Calendario

  Sostieni la Lama

  Gemelli Tossici
TeleFree.iT
City Of The Dead
Cultura Elettronica
Il Tropico Del Garigliano

  Sondaggi
Cosa pensi della nuova sezione MP3/Downloads?

Era l'unico vero deficit di Lamette. Ora non più.
Era ora di aggiornarsi, tutti hanno i free album.
I free album di Lamette sono i più fichi di tutti.
Non ne sapevo un cazzo, corro a mandarvi il mio!
Non scarico MP3, i dischi o li compro o li ignoro.



Risultati
Sondaggi

Voti: 63
Commenti: 181

  Cronologia della Lama
Friday 06 December 2019


Web site engine's code is Copyright © 2002 by PHP-Nuke. All Rights Reserved. PHP-Nuke is Free Software released under the GNU/GPL license.
Generazione pagina: 0.159 Secondi